Industria, Ricerca e PA: il presidente Napolitano premia i 26 innovatori italiani

Home Riforma PA Industria, Ricerca e PA: il presidente Napolitano premia i 26 innovatori italiani

Ventisei rappresentanti del mondo dell’industria, dell’Università e della Pubblica Amministrazione, sono stati premiati oggi 8 giugno dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nell’ambito della prima edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione, in occasione della Giornata Nazionale dell’Innovazione.

8 Giugno 2009

D

Tommaso Del Lungo

Articolo FPA

Ventisei rappresentanti del mondo dell’industria, dell’Università e della Pubblica Amministrazione, sono stati premiati oggi 8 giugno dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nell’ambito della prima edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione, in occasione della Giornata Nazionale dell’Innovazione.

Sono ventisei gli innovatori premiati dalla prima edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione. A consegnare le targhe il presidente Napolitano nel corso di una apposita cerimonia presso il Quirinale a cui ha partecipato anche il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta. I vincitori appartengono a sei distinte categorie e sono rappresentanti di organizzazioni ed aziende che si sono distinte in ambito nazionale e internazionale per eccellenze in tema di innovazione ricevendo riconoscimenti ufficiali.

Un premio dei premi, insomma, che ha visto protagonisti grandi gruppi industriali del nostro paese, come FIAT, ENI, Finmeccanica o ST Microelectronics, ma anche la piccola industria, le nuove aziende nate da progetti di ricerca dell’Università (le cosiddette start-up) e le amministrazioni che sono riuscite ad offrire servizi di eccellenza.

Il Premio è istituito su concessione del Presidente della Repubblica Italiana, presso la Fondazione Nazionale per l’Innovazione Tecnologica COTEC e nello specifico è suddiviso in sei categorie:

  • Il Premio “Imprese per l’Innovazione” organizzato da Confindustria, rispettivamente per i comparti “Grandi Imprese”, “Piccola e Media Impresa” e “Information, Communication e Media Technology”.
  • Il Premio “Compasso d’Oro” organizzato dall’Associazione per il disegno  industriale – ADI che riconosce le migliori esperienze di design industriale e conferisce prestigio e visibilità al “Made in Italy“.
  • Le esistenti iniziative nazionali per premiare idee innovative, non in concorso con gli altri premi sopra indicati, organizzate da grandi gruppi industriali a valenza internazionale, con un fatturato non inferiore a due miliardi di euro.
  • Il “Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI)” organizzato da PNICUBE, l’associazione degli incubatori e delle business plan competition accademiche italiane.
  • Il “Premio Qualità PA”, organizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con l’Associazione Premio Qualità Italia – APQI, la Confindustria ed il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU).
  • Il “Premio nazionale per l’Innovazione nei Servizi”, organizzato da Confcommercio per i settori “Innovazione nel Commercio”, “Innovazione nel Turismo” e “ICT & Service Design nei Servizi”.

Intervenendo all’apertura della cerimonia il ministro Brunetta ha affermato la necessità di un miglior coordinamento tra istituzioni, università, enti e centri di ricerca, imprese e singoli innovatori, finalizzato a condividere le conoscenze e i saperi e ad utilizzare bene e rapidamente le risorse disponibili. “Oggi – ha sottolineato Brunetta – lamentiamo la scarsa spesa in ricerca e innovazione, ma è anche vero che in molti casi manca la capacità di spendere, l’ambizione di spendere bene, la disponibilità a concentrare le risorse su progetti condivisi”. Presentando la giornata dell’innovazione che, dall’anno scorso, si tiene il secondo martedì di giugno il ministro ha poi spiegato che obiettivo di questa giornata è appunto promuovere l’impegno comune di tutti i protagonisti coinvolti, “confrontando e definendo insieme le politiche, ma soprattutto proponendo modi di collaborazione, più snelli e rapidi”. 

Consulta l’elenco dei premiati

Consulta le schede dei vincitori

Scarica il saluto del Ministro Brunetta