#NextGenerationPA: parliamo di PIAO nella nuova Academy #road2forumpa2022

Home Riforma PA #NextGenerationPA: parliamo di PIAO nella nuova Academy #road2forumpa2022

Martedì 31 maggio alle 12.00, in diretta su forumpa.it, continuano le Academy del #road2forumpa2022. In diretta con noi ci sarà Enrico Deidda Gagliardo, Prorettore alla programmazione, al bilancio e alla creazione di Valore Pubblico dell’Università di Ferrara, per parlarci del PIAO (Piano Integrato di Attività e di Organizzazione), un’occasione storica per rendere le PA volano della ripresa e della resilienza pianificata dal PNRR, verso la direzione comune della creazione di Valore Pubblico

27 Maggio 2022

Quindicesimo appuntamento con le Academy della FPA Digital School. Martedì 31 maggio alle 12.00, in diretta su forumpa.it, con noi ci sarà Enrico Deidda Gagliardo, Prorettore alla programmazione, al bilancio e alla creazione di Valore Pubblico dell’Università di Ferrara, per parlarci del PIAO (Piano Integrato di Attività e di Organizzazione), un’occasione storica per rendere le PA volano della ripresa e della resilienza pianificata dal PNRR, verso la direzione comune della creazione di Valore Pubblico.

Il Piano Integrato di Attività e di Organizzazione è un’occasione storica per ren-dere le PA volano della ripresa e della resilienza pianificata dal PNRR.
Le PA potranno svolgere al meglio tale ruolo strategico laddove saranno capaci di:
1)    semplificare le complesse architetture programmatiche e il connesso carico burocratico;
2)    selezionare i contenuti da programmare, concentrandosi sulle priorità;
3)    adeguare obiettivi (per renderli + sfidanti) e indicatori (da on/off e n. riunioni e atti a + salute, + efficienza, + efficacia, + impatti);
4)    integrare i diversi silos programmatici tra loro scoordinati;
5)     finalizzare le diverse prospettive programmatiche verso la direzione comune della creazione di Valore Pubblico, inteso quale miglioramento del livello com-plessivo di BENESSERE multidimensionale (economico, sociale, ma anche ambientale e/o sanitario), dei cittadini, delle imprese e degli altri stakeholders generato da una PA (o co-creato da una filiera di PA e organizzazioni private e no profit), rispetto ad una baseline.

Per sfruttare l’occasione di miglioramento della qualità programmatica, il PIAO non andrà costruito come mero “piano dei piani”, ovvero quale riversamento tout court di contenuti dai vecchi documenti ad un nuovo e più grande contenitore, ma dovrà essere predisposto secondo la “logica programmatica”: +VALORE PUBBLI-CO + PERFORMANCE  -RISCHI  +SALUTE.

Su questo argomento

PIAO: cos’è il Piano integrato di attività e organizzazione e cosa cambia per le pubbliche amministrazioni