Valeria Vaccaro, MEF: “Non creiamo una dicotomia tra PA resilienti e PA resistenti” - FPA

Valeria Vaccaro, MEF: “Non creiamo una dicotomia tra PA resilienti e PA resistenti”

Home Riforma PA Valeria Vaccaro, MEF: “Non creiamo una dicotomia tra PA resilienti e PA resistenti”

Continuano le interviste di avvicinamento a FORUM PA (2-6 novembre): questa volta, Gianni Dominici, Direttore generale di FPA, intervista Valeria Vaccaro, Capo Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi del MEF

8 Settembre 2020

F

Redazione FPA

“FORUM PA Restart Italia”, che si terrà dal 2 al 6 novembre, vedrà un confronto aperto sulla ripartenza dell’Italia dopo la grave crisi economica, sociale e sanitaria causata dal COVID-19. Confronto che, come fatto per la manifestazione di luglio, viene anticipato dal percorso di avvicinamento #road2forumpa2020, un dialogo con personaggi del mondo pubblico e privato, del terzo settore e del mondo della ricerca, con i quali cercheremo di mettere insieme diverse visioni e prospettive per la ripartenza del Paese.

Gianni Dominici, in questa intervista, ascolta il parere di Valeria Vaccaro, Capo Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi del MEF, che punta l’attenzione sulla preparazione delle PA anche in periodi di calma: “Il COVID rappresenta un’esperienza che ci ha lasciato qualcosa su cui riflettere” esordisce Vaccaro, “Noi al MEF abbiamo affrontato il tema dell’emergenza avendo già fatto una esperienza importante di Smart Working sin dal 2017. Con il lockdown abbiamo limitato le presenze in ufficio, passando da 700 dipendenti in lavoro agile, a 8600 lavoratori in Smart Working durante la quarantena”.

Il percorso verso il cambiamento, però, passa anche dalla volontà di cambiare: “La scelta digitale ha indicato la via per la transizione dei servizi e delle infrastrutture” continua Vaccaro, “Tutti si sono adattati alla necessità di un cambiamento durante questo periodo, mostrando di volersi mettere in gioco. L’importante è non creare una dicotomia tra PA resilienti e PA resistenti”.