Valutare le performance della p.a., oltre la norma. Call for paper XIV Congresso AIV

Home Riforma PA Valutare le performance della p.a., oltre la norma. Call for paper XIV Congresso AIV

Ad un anno e mezzo dalle riforme introdotte dal decreto legislativo 150/2009 l’Associazione Italiana sulla Valutazione – AIV intende aprire un dibattito su quanto i principi che reggono quella riforma siano condivisi e messi in pratica nelle pubbliche amministrazioni. E’ su questo, infatti, che si concentra il call for paper per la XIV edizione del congresso nazionale dell’AIV il 15 aprile a Trento.

15 Febbraio 2011

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Ad un anno e mezzo dalle riforme introdotte dal decreto legislativo 150/2009 l’Associazione Italiana sulla Valutazione – AIV intende aprire un dibattito su quanto i principi che reggono quella riforma siano condivisi e messi in pratica nelle pubbliche amministrazioni. E’ su questo, infatti, che si concentra il call for paper per la XIV edizione del congresso nazionale dell’AIV il 15 aprile a Trento.

Il 15 aprile a Trento il XIV congresso nazionale dell’Associazione Italiana di Valutazione – AIV, realizzato in collaborazione con FORUM PA sarà strutturato in una giornata di lavori che nella mattina affronterà i temi della Riforma Brunetta e, nel pomeriggio, presenterà alcune esperienze di sistemi di gestione delle performance nella pa. Per questo AIV e FORUM PA lanciano un Call for Paper dedicato a tutte le amministrazioni.

La recente riforma della pubblica amministrazione ha segnato una decisa discontinuità rispetto al passato attraverso l’affermazione di alcuni principi cardine quali valutazione, merito e trasparenza.
“La riforma del settore pubblico” – scrive Geert Bouckaert nella prefazione del volume Valutare la pubblica amministrazione: tra organizzazione e individuo. Visioni dei valutatori italiani per performance e competitività (collana AIV, FrancoAngeli 2010) – “dovrebbe essere condivisa e partecipata dalla società”.

A più di un anno dall’approvazione del decreto legislativo 150/2009 è opportuno interrogarsi per analizzare lo stato di applicazione della riforma e per approfondire quanto gli stessi principi cardine siano condivisi, nell’immaginario e nelle pratiche, a livello sociale, organizzativo ed individuale.

Su tale presupposto si focalizza il presente call (costruito per un workshop di una giornata su aspetti teorici e pratici), con la consapevolezza che, per elevare la pubblica amministrazione italiana, occorre liberarla da pesi che più che normativi sono innanzitutto organizzativi e comportamentali.

La sessione congressuale prevede due sottosessioni (una al mattino – una al pomeriggio).

  • La prima, di carattere generale, sarà dedicata ad una riflessione sull’implementazione del processo di riforma della pubblica amministrazione. Alla prima sottosessione saranno ammessi un massimo di quattro lavori.
  • La seconda, invece, sarà dedicata alla presentazione di casi ed esperienze valutative e non è previsto, al momento, un numero massimo di interventi (dimensionamento rispetto al tempo disponibile).

Una serie di interrogativi possono essere associati ad una lista, non esaustiva, dei possibili punti di discussione:

  • A che punto è l’attuazione e l’implementazione della riforma?
  • Quale valutazione è oggi possibile dell’intera politica di riforma?
  • La società italiana è organizzata per rispondere alle esigenze di accountability necessarie per far funzionare il modello di valutazione delle performance?
  • Le esperienze di valutazione delle performance organizzative reggono all’esame di rilevanza e consistenza?
  • Quali resistenze ed effetti indesiderati emergono nelle pratiche?

Le due sottosessioni potranno essere introdotte da due invited lecture a cui faranno seguito le presentazioni dei lavori selezionati.

Scarica il call for paper