La liguria ad Accademia PA Salute 2010 ce ne parla il DG Adriano Lagostena

Home Sanità La liguria ad Accademia PA Salute 2010 ce ne parla il DG Adriano Lagostena

Oggi a FORUM PA 2010 sono stati consegnati gli attestati di Accademia PA Salute 2010 un’iniziativa realizzata in collaborazione con Farmafactoring dedicata alle eccellenze nel settore e-health. I migliori progetti, best practice nella sanità digitale, sono stati selezionati in una rosa di oltre 70 candidati.

19 Maggio 2010

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Oggi a FORUM PA 2010 sono stati consegnati gli attestati di Accademia PA Salute 2010 un’iniziativa realizzata in collaborazione con Farmafactoring dedicata alle eccellenze nel settore e-health. I migliori progetti, best practice nella sanità digitale, sono stati selezionati in una rosa di oltre 70 candidati.

La Regione Liguria si è distinta per il progetto che ha introdotto gli strumenti per la gestione paperless della cartella clinica digitale. Presso l’Ospedale Galliera di Genova è presente un repository alimentato quotidianamente da circa 2.000 documenti clinici firmati e archiviati digitalmente. L’aspetto innovativo è rappresentato da “w:ood”, un’interfaccia web per la gestione della notifica in tempo reale quando un’indagine richiesta è stata refertata dallo specialista.

Dallo strumento di notifica è possibile da una parte visualizzare il referto pronto con le eventuali immagini e/o tracciati associati, ma anche accedere alla storia clinica documentale del paziente filtrandola attraverso un’infinita serie di criteri di ricerca necessari per navigare con velocità ed efficienza in un patrimonio documentale clinico, che per un singolo paziente può contenere anche centinaia di referti. W:OOD è stato diffuso nel corso del 2009 in tutti i reparti dell’Ospedale ed è in dotazione a quasi 800 utenti tra medici e infermieri che lo hanno utilizzato per consultare oltre 230.000 documenti clinici e 100.000 tra immagini e tracciati diagnostici. Lo stesso è stato utilizzato a domicilio da circa 13.800 pazienti per la consegna on line di 54.000 referti di laboratorio, sempre nel 2009.