So.Re.Sa, un’alleanza per l’innovazione della sanità campana

Home Sanità So.Re.Sa, un’alleanza per l’innovazione della sanità campana

E’ stato siglato un Protocollo d’Intesa per la digitalizzazione, il rafforzamento e la qualificazione della domanda di innovazione della Pubblica Amministrazione tra l’Agenzia per l’Italia Digitale, Regione Campania e So.Re.Sa. S.p.A.

7 Dicembre 2021

C

Corrado Cuccurullo

presidente So.Re.Sa. Spa

Photo by JOSHUA COLEMAN on Unsplash - https://unsplash.com/photos/wWT-ING8a0A

So.Re.Sa. S.p.A è coinvolta come società strumentale della Regione Campania nella Governance e nella gestione della trasformazione digitale del Sistema Sanitario Regionale, nonché nella gestione del Sistema Informativo Sanitario Regionale, che nella implementazione di azioni formative digitali, all’interno dell’azienda.

Innovazione tecnologica, cambiamento organizzativo e adeguamento a nuovi impianti normativi costituiscono fattori critici di successo sia nella risposta al tema della sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale, che nella crescita aziendale. 

Sanità digitale in Campania

La Regione Campania ha avviato una profonda innovazione dei Sistemi informativi regionali applicati alla Sanità con l’obiettivo di supportare il processo di crescita del Sistema Sanitario Regionale verso più elevati standard qualitativi, e anche di promuovere l’adozione di modelli organizzativi più efficienti, favorendo l’innovazione di processo e l’attivazione di servizi dedicati che pongono il cittadino al centro dell’ecosistema sanitario regionale. 

Attraverso So.Re.Sa. S.p.A, Regione Campania ha intrapreso una profonda innovazione dei sistemi informativi sanitari, al fine di realizzare elevati standard qualitativi e promuovere l’adozione di più efficienti modelli organizzativi, nonché favorire l’innovazione di processo.

Regione Campania ha altresì individuato So.Re.Sa. S.p.A, con la Direzione Generale per l’Università, la Ricerca e l’Innovazione, come attuatore di iniziative volte a sostenere l’animazione e il popolamento della piattaforma Open Innovation, al fine di sviluppare il dialogo, la cooperazione tra le Startup, PMI ed aziende medie e grandi utilizzatori di innovazione – pubblici e privati – allo scopo di favorire la valorizzazione dei risultati della ricerca attraverso processi di integrazione tecnologica, Open Innovation e sviluppo collaborativo.

Inoltre, la Giunta Regionale ha approvato il Protocollo d’Intesa per la digitalizzazione, il rafforzamento e la qualificazione della domanda di innovazione della Pubblica Amministrazione tra l’Agenzia per l’Italia Digitale, Regione Campania e So.Re.Sa. S.p.A.

L’Alleanza per l’Innovazione, in cui So.Re.Sa. S.p.A ha un ruolo attivo, intende stimolare il circuito virtuoso tra la richiesta di innovazione proveniente da imprese e pubblica amministrazione e le competenze di innovazione presenti sul territorio campano. 

Rispondendo così alla richiesta di nuove modalità per fare innovazione e alla necessità degli innovatori (Pmi, Startup, Spinoff) di accedere al mercato e crescere come realtà imprenditoriali. Il tutto per una reale crescita del territorio. Il primo esperimento di questa nuova modalità è stato realizzato nel corso della Startup Europe Week 2016, in cui sono stati chiamati a raccolta i grandi gruppi nazionali a presentare i propri driver di sviluppo e a presentare la propria domanda di innovazione.

Il progetto Sinfonia

L’Agenda Digitale Europea ha stabilito gli obiettivi per lo sviluppo dell’economia e della cultura digitale in Europa nell’ambito della strategia Europea 2020. In linea con l’Agenda Digitale, l’Italia ha elaborato una propria strategia, nella quale è stato dato un grande risalto alla complementarità e all’integrazione tra il livello nazionale e quello regionale, nonché tra le stesse attività regionali. Attraverso le potenzialità della digitalizzazione, si intende rendere la PA aperta e accessibile, nonché volano per lo sviluppo economico e sociale del paese. Digitalizzazione è, infatti, sinonimo di efficienza, trasparenza, crescita, lotta all’evasione e virtuosa integrazione tra pubblico e privato.

Sulla base di questi presupposti il ruolo del progetto SINFONIA, realizzato da So.Re.Sa. S.p.A, implementa un modello di sanità inclusivo. Mission di SINFONIA è infatti la costruzione di una rete di collegamenti tra le Aziende sanitarie, operatori sanitari, personale amministrativo, cittadini, associazioni di volontariato, con l’obiettivo di efficientare tutti i processi e i servizi che coinvolgono i cittadini.

Digitalizzare la sanità vuol dire poter trasferire, per quanto possibile, il know how dei processi dell’aziendalizzazione privata del SSN. Digitalizzare la sanità vuol dire programmare, decidere, progettare, standardizzare, gestire e verificare le necessità e le risorse su una reale base analitica e oggettiva dei dati e della realtà delle situazioni.  

Digitalizzare la sanità vuol dire rimodulare i percorsi assistenziali sanitari e socio-sanitari con una sinergia ospedale-territorio ottimizzata e potenziata dalle opportunità della teleassistenza/telemedicina, che permetteranno una crescente possibilità di assistenza territoriale e domiciliare, diminuendo quella ospedaliera.

Digitalizzare la sanità vuol dire mettere a fattor comune di tutti gli operatori e stakeholders della sanità pubblica e privata, ma anche degli stessi assistiti, il patrimonio informativo degli open data per la cura, la governance e la ricerca medica e farmaceutica.

Formazione interna

Le competenze digitali costituiscono una priorità per lo sviluppo economico e sociale del Paese. Di fatto c’è ancora molto da fare. Secondo le analisi del DESI 2020 (The Digital Economy and Society Index), l’Italia è all’ultima posizione per l’area Capitale Umano e il 58% degli italiani – corrispondente – ad una popolazione tra 16 e 74 anni, non possiede un livello di competenze digitali almeno di base. In questo scenario, nell’agosto 2020, l’Italia ha adottato una “Strategia Nazionale per le Competenze Digitali”, volta ad eliminare il gap con gli altri Paesi europei, in termini generali di digitalizzazione e relativi ai singoli assi di intervento, e ad abbattere il divario digitale nelle varie aree del nostro territorio nazionale.

Quanto alle competenze digitali nel settore sanitario, è stata rinforzata la natura “poliedrica” delle competenze digitali che, come emerso dal primo focus group dedicato alla Community dei Responsabili della Formazione in Sanità di FPA (Formazione Pubblica Amministrazione).

Tali indicazioni rappresentano una bussola per la So.Re.Sa. S.p.A. e a tale proposito l’azienda intende declinare azioni di miglioramento delle competenze digitali del proprio personale al fine di:

  • migliorare la relazione con l’utente e con il paziente, attraverso la teleassistenza e la telemedicina ovvero implementando nuovi processi di informatizzazione, digitalizzazione e remotizzazione;
  • favorire l’uso di strumenti avanzati per la cura: cartelle cliniche, ricette elettroniche, condivisione dei dati;
  • attivare continui percorsi di formazione e aggiornamento innovativi e connected.

Questo tipo di approccio è fondamentale nel contesto sanitario. Il Covid-19 ha evidenziato i vantaggi connessi alla digitalizzazione, ma ha anche rimarcato la mancanza di professionisti adeguatamente formati. 

Il PNRR che sostiene, con importanti risorse, l’accelerazione del processo di digitalizzazione del Sistema sanitario italiano e il passaggio verso la Connected Care, sarà un decisivo appuntamento a cui tutti non potremo mancare.