Una guida per il lavoro di cura a domicilio in Emilia – Romagna

Home Sanità Una guida per il lavoro di cura a domicilio in Emilia – Romagna
Caring

by Giara

In un momento in cui le "badanti " sono decisamente al centro dell’attenzione e del più ampio dibattito pubblico su sicurezza e immigrazione – vedendosi riconosciuto un ruolo essenziale e per molti versi insostituibile nella nostra società – la Regione Emilia – Romagna pubblica una guida sul lavoro di cura a domicilio, a loro dedicata.

29 Maggio 2008

C

Chiara Buongiovanni

Articolo FPA
Caring

by Giara

In un momento in cui le "badanti " sono decisamente al centro dell’attenzione e del più ampio dibattito pubblico su sicurezza e immigrazione – vedendosi riconosciuto un ruolo essenziale e per molti versi insostituibile nella nostra società – la Regione Emilia – Romagna pubblica una guida sul lavoro di cura a domicilio, a loro dedicata.

La pubblicazione, dal titolo "Consigli per muoverti bene con la persona che assisti" è stata realizzata con il contributo di responsabili delle attività assistenziali, assistenti sociali, psicologi, terapisti della riabilitazione, infermiere professionali, tecnici in prevenzione e sicurezza, esperti di formazione e mediatori linguistico-culturali, nonché le assistenti.
Il risultato è un volume di 42 pagine, tradotto nelle 8 lingue parlate nei principali Paesi di origine delle collaboratrici domestiche che hanno presentato domanda di regolarizzazione, ovvero: spagnolo, inglese, francese ma anche arabo, russo, polacco, romeno, albanese. Accanto ai testi una serie di immagini aiutano a capire i movimenti più adatti per seguire l´assistito, le posture da adottare, gli esercizi di ginnastica per tenersi in forma.  L’opuscolo si inserisce in una serie di iniziative rivolte alla qualificazione del lavoro di cura a domicilio realizzate negli ultimi anni e in linea con il "Progetto integrato per sostenere l’emersione e la qualificazione del lavoro di assistenza ad anziani e disabili svolto da assistenti familiari” sottoscritto con le OOSS e potrà essere richiesto presso i Servizi Assistenza Anziani presenti in tutti i Comuni sede di Distretto.

Fonte: Regione Emilia – Romagna