Rivoluzione green e autonomia energetica: un progetto zero emissioni per le scuole di Fiumicino - FPA

Rivoluzione green e autonomia energetica: un progetto zero emissioni per le scuole di Fiumicino

Home Temi Verticali Energia e Ambiente Rivoluzione green e autonomia energetica: un progetto zero emissioni per le scuole di Fiumicino

Dagli asili nido alle materne, dalle elementari alle medie, tutte le scuole comunali di Fiumicino saranno coinvolte nella riqualificazione degli impianti di energia termica ed elettrica. Il progetto, avviato insieme ad ENGIE, consentirà di azzerare le emissioni di CO2 delle scuole rendendole totalmente carbon neutral

24 Novembre 2021

F

Redazione FPA

Photo by Sigmund on Unsplash - https://unsplash.com/photos/AQWGdilIHLs

Ascolta l'articolo

Rendere energeticamente sostenibili e autonomi gli edifici scolastici del Comune di Fiumicino, attraverso un percorso di totale riqualificazione elettrica e termica. È l’obiettivo del progetto avviato dall’amministrazione comunale insieme ad ENGIE, azienda leader della decarbonizzazione e dell’efficienza energetica, che ha già collaborato con la città per la gestione e l’efficientamento dell’illuminazione pubblica.

Dagli asili nido alle materne, dalle elementari alle medie, in tutte le scuole comunali gli impianti di energia termica ed elettrica saranno riqualificati, con una conversione “full electric”. Un sistema completamente automatizzato garantirà una produzione energetica efficiente. L’obiettivo principale è quello di eliminare la produzione di combustibili gassosi e di alimentare tutti gli edifici con energia integralmente autoprodotta, grazie ai pannelli fotovoltaici installati sulle scuole. Il progetto consentirà di azzerare le emissioni di CO2 delle scuole rendendole totalmente carbon neutral.

Questi, in dettaglio, gli interventi previsti dal progetto:

  • riqualificazione di 31 centrali termiche attraverso l’installazione di pompe di calore ad alta efficienza eliminando così le vecchie caldaie a gas;
  • installazione di 31 impianti fotovoltaici, che produrranno energia verde utilizzata direttamente dalle scuole, in modo da far diventare energeticamente autonomo ogni edificio;
  • sostituzione di circa 8300 lampade degli edifici scolastici, sia all’interno sia all’esterno, con nuove lampade a led;
  • creazione di un sistema di telecontrollo con il quale saranno monitorati, analizzati e ottimizzati tutti i consumi energetici;
  • installazione di circa 2.200 valvole termostatiche;
  • istituzione di un call center dedicato per interventi d’emergenza e per la gestione della manutenzione degli impianti.

Si stima che verranno risparmiati all’ambiente l’equivalente di circa 650 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) di energia termica ed elettrica, pari alla riduzione di emissioni in atmosfera di quasi 1.400 tonnellate di CO2 all’anno. Gli interventi di efficienza porteranno anche un risparmio economico per il Comune, nell’arco della durata del contratto, pari a 400mila euro rispetto alla spesa storica.

“Abbiamo avviato con il Comune un piano energetico che permetterà alle scuole di trasformarsi in un vero e proprio modello di sostenibilità, attraverso le energie rinnovabili e le tecnologie mirate all’abbattimento degli sprechi – sottolinea Claudio Galli, Direttore Area Lazio di ENGIE Italia – .  L’efficienza energetica è strategica per la qualità della vita delle nostre città. Il progetto “green” di Fiumicino renderà le scuole totalmente sostenibili e ciò consentirà  una forte riduzione del loro impatto sull’ambiente, paragonabile a 1.000 auto in meno in circolazione nella città”.

“Sviluppare progetti nelle scuole – conclude Galli – ha per noi un valore non solo ambientale, ma anche sociale e culturale, poiché rappresenta un’opportunità di sensibilizzazione delle nuove generazioni e le loro famiglie alla riduzione delle CO2, una missione in cui ENGIE è impegnata quotidianamente per accelerare la transizione a un mondo carbon neutral”.

Su questo argomento

La sostenibilità incontra i dati: l'esperienza del Comune di Albavilla