di 

Firenze Smart Benchmarking: quando un rating non basta. Il workshop per misurare la smartness della città

Firenze, nell’ambito dell’iniziativa Smart Benchmarking di FPA, invita il territorio a condividere una riflessione in funzione di una sfida ambiziosa: Firenze 2030 Smart and Sustainable City. L’appuntamento è mercoledì 29 novembre, dalle ore 10:30 alle ore 12:30, presso Palazzo Vecchio - Sala Macconi - in Piazza della Signoria

Photo by William Iven on Unsplash

Progetti, strumenti di governance, priorità locali, politiche smart per raggiungere gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile, traguardi che le città sono chiamate a raggiungere entro il 2030: Firenze si racconta. Mercoledì 29 novembre, dalle ore 10:30 alle ore 12:30, presso Palazzo Vecchio - Sala Macconi - in Piazza della Signoria, il Comune di Firenze ed FPA hanno organizzato un workshop per misurare la smartness della città.

Firenze è al terzo posto nel ranking nazionale delle città intelligenti stilata da FPA, ICity Rate 2017. Opendata, crescita digitale, risparmio energetico, mobilità elettrica, istruzione, turismo e cultura, sono alcuni degli ambiti che spingono la città di Firenze sul podio delle città più Smart del paese e per i quali i traguardi definiti nell’ambito dell’Agenda 2030 dell’ONU sono molto vicini.

Tra i traguardi che la città si è posta a partire dal Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP), approvato a seguito dell’adesione della città al patto dei Sindaci nel 2010, la riduzione del 21% delle emissioni di CO2 in atmosfera entro il 2020, ma guarda anche oltre: al 2030, con l’obiettivo stimato di riduzione al 40%. Lo sguardo di prospettiva arriva addirittura al 2050, con un target di riduzione del 70%: è un obiettivo ambizioso, che nessuno è in grado di garantire oggi trattandosi di una città storica e d’arte in cui interventi rilevanti e significativi non sono sempre possibili. Si promettono, poi, servizi sempre più efficienti per lo smaltimento dei rifiuti ed un incremento della raccolta differenziata fino al 70% entro il 2030, come richiesto ufficialmente dall’Unione Europea. Tra i progetti attraverso cui la città di Firenze vuole raggiungere i propri obiettivi sostenibili nel 2017, il PON Metro e il Progetto Replicate (REnaissance of PLaces with Innovative Citizenship And Technology), finanziato nell’ambito del Programma Horizon 2020 SCC1 Smart Cities and Communities.

Partendo da questi risultati il Comune di Firenze, nell’ambito dell’iniziativa Smart Benchmarking portata avanti con FPA, invita il territorio a condividere una riflessione in funzione di una sfida ambiziosa: Firenze 2030 Smart and Sustainable City. Cosa c’è e cosa deve esserci nell'Agenda urbana di Firenze?

Il Comune di Firenze è tra le città italiane che hanno aderito al progetto Smart benchmarking FPA, accettando la sfida di avviare un percorso di approfondimento, confronto e riflessione sulle sfide e sui traguardi dello sviluppo sostenibile e smart.

Il workshop, che rappresenta il momento finale di questo percorso, si basa sul confronto dei progetti strategici e sui traguardi dello sviluppo sostenibile e smart della città per il 2017 e rappresenta un importante momento di confronto tra le amministrazioni e le imprese sul tema della Smart Sustainable City. L’evento sarà, infatti, un momento di presentazione del dossier, elaborato sulla base delle interviste fatte ai principali stakeholders fiorentini durante il focus group lo scorso 12 luglio, e di condivisione delle sfide che ciascuna organizzazione ha avviato nel proprio percorso di approfondimento.

Aperto a politici, amministratori, imprese, associazioni e cittadini l'incontro si svolgerà il prossimo 29 novembre dalle ore 10:30 alle ore 12:30 presso Palazzo Vecchio, con l'obiettivo di fornire loro strumenti utili per lo sviluppo innovativo e sostenibile del territorio.

Per partecipare all’evento, cliccare qui.