di 

Smart City: a Parma un Seminario per lanciare una sfida ambiziosa

Il 4 dicembre si terrà nel capoluogo emiliano, presso il Palazzo del Governatore dalle ore 11:00 alle ore 13:00, un confronto tra l’Amministrazione comunale e significativi esponenti della vita socio-economica cittadina per valutare i dati sulla smartness, l’impatto delle politiche pubbliche sul territorio in modo da indirizzare meglio l’azione politica e la definizione di opportune strategie e piani di intervento. L'evento è organizzato da FPA e Comune di Parma. Vi invitiamo a iscrivervi

Foto di Loris Silvio Zecchinato rilasciata in cc https://flic.kr/p/8CU62V

“Parma Smart Benchmarking: equilibrio, inclusione, sostenibilità e attrattività. Da qui si ricomincia verso il 2030” è il titolo del seminario che si terrà il 4 dicembre a Parma, presso il Palazzo del Governatore e che vedrà la partecipazione di significativi esponenti della vita socio-economica cittadina per analizzare i dati sulla smartness di Parma e l’impatto delle politiche pubbliche sul territorio, in modo da indirizzare meglio l’azione politica e la definizione di opportune strategie e piani di intervento.

L'evento è organizzato da FPA e Comune di Parma, municipio che si colloca al 9° posto secondo la classifica stilata da ICity Rate 2017, il Rapporto annuale sulle città intelligenti italiane che FPA annualmente realizza, in collaborazione con Anci, Istat, Unioncamere e Utilitalia.

L’amministrazione comunale, guidata da Federico Pizzarotti, registra inoltre la leadership nel rating concernente il contrasto alla povertà, grazie alla “capacità di integrare le iniziative e le risorse comunali con il solido tessuto associativo” ed un significativo 11° posto nel rating per quanto riguarda l’indicatore “occupazione”, che tiene conto della performance della città in termini di fluidità e partecipazione al mercato del lavoro, equilibrio occupazionale di genere, livello di qualificazione del lavoro, lavoro irregolare e tasso di infortuni sul lavoro rilevato dall’Inail su base provinciale.

Parma risulta, poi, la migliore tra le città del Nord nel rating “dimensione del suolo” con un lusinghiero 4° posto nella classifica ICity Rate 2017, avendo ridotto negli ultimi tre anni l’incidenza di suolo consumato di circa il 23% della superficie comunale, pari ad una riduzione di 8mq pro-capite e un ottavo posto nella dimensione “mobilità sostenibile”, indice sintetico che valorizza lo sforzo della città nella definizione di modelli alternativi e sostenibili di mobilità urbana e accessibilità territoriale.

Infine significativo anche il 7° posto raccolto da Parma nella dimensione “governance e partecipazione” che esprime indicatori legati alla capacità gestionale, alla stabilità economica e a fattori relativi al capitale sociale e alla qualità della relazione tra i cittadini e il Comune.

Partendo da questi risultati il Comune di Parma, nell’ambito dell’iniziativa Smart Benchmarking realizzata con FPA, invita il territorio a condividere una riflessione per lanciare una sfida ambiziosa: “Parma 2030 Smart and Sustainable City”, un programma d’azione per pensare, progettare e governare una città smart legato indissolubilmente ai 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs) che i Paesi sono chiamati a raggiungere entro il 2030.

Per consultare il programma e iscriversi all'evento cliccare qui.