di 

I vantaggi dello smart working. L'intervista di Alessandro Canzian (Vodafone) a InnovaTiVi​

Foto di GoToVan rilasciata in cc https://flic.kr/p/8VeDjc

Bisogna essere agili anche nell'introdurre il lavoro agile. La tecnologia è rilevante, ma non fondamentale per decretare il successo dello smart working. Al di sopra della connettività deve esserci lo strumento della collaboration che consente a tutti i dipendenti di lavorare con i colleghi a distanza e alle stesse attività.

Alessandro Canzian, Vodafone, ha portato a FORUMPA l’esperienza della sua azienda nell’introdurre lo smart working, partendo da dei pilot nel 2012. Oggi vodafone è nella situazione in cui l’80% dei dipendenti fa smart working, lo fa mediamente un paio di giornate al mese rispetto alle 4 consentite dal piano di adozione aziendale e lo fa generando circa 70mila giornate spese in smart working che significano vantaggi in termini di risparmio: meno 140mila viaggi, meno infortuni in itinere, una percentuale tra il 12% e il 15% di dipendenti in meno in ufficio. Risparmi che possono essere reinvestiti nella tecnologia necessaria per rendere più efficaci le azioni di Smart working: cloud, rete G4, videocomunicazione e altro ancora.