2050, obiettivo impatto zero: dati e tecnologie per il controllo delle risorse territoriali

Home Città e Territori 2050, obiettivo impatto zero: dati e tecnologie per il controllo delle risorse territoriali

Il webinar, organizzato da FPA in collaborazione con Abaco Group, è stato l’occasione per presentare casi e sperimentazioni (avviate in Italia e in altri Paesi europei) di soluzioni innovative per la gestione e il controllo delle risorse territoriali. Percorsi importanti per contribuire agli obiettivi di sostenibilità definiti dal green deal

22 Maggio 2020

F

Redazione FPA

Un forte impegno nello sviluppo di tecnologie e soluzioni che consentano una nuova gestione e il pieno controllo delle risorse territoriali, garantendo tracciabilità e livelli efficienti di produttività. È quanto prevede, tra le altre misure, il Programma europeo Green Deal presentato a dicembre 2019 dalla Commissione europea. Si tratta di una vera e propria tabella di marcia da qui al 2050 per rendere sostenibile l’economia dell’UE. Che ruolo ricopre in questa scommessa la pubblica amministrazione centrale e locale? Un ruolo fondamentale, in particolare se guardiamo alle agenzie regionali impegnate nella gestione delle tematiche ambientali.

Pensiamo all’adozione delle più moderne tecnologie di remote sensing, come supporto per il controllo automatizzato di ammissibilità delle superfici agricole e per il riconoscimento delle colture, sono strumento di razionalizzazione della spesa della PA in ambito ambientale e di verifica delle regole definite dai regolamenti regionali, nazionali ed europei. Senza dimenticare l’approccio data driven, con utilizzo dei dati provenienti da fonti satellitari, sensoristiche e database o indici agro-meteorologici, che consentono di ottenere informazioni specifiche su tutte le tipologie di terreno, ottimizzare i rendimenti o programmare un nuovo piano di gestione pluriennale.

Ne abbiamo parlato nel corso di un webinar organizzato il 15 maggio scorso da FPA in collaborazione con Abaco Group. 

Il webinar ha visto gli interventi di: Angelo Frascarelli, professore di Economia e Politica Agraria e Politica Agroalimentare presso l’Università degli Studi di Perugia, con un focus su “La PAC, la politica di sviluppo rurale e la smart agriculture”; Antonio Samaritani, Amministratore delegato di Abaco Group, sul ruolo della PA e delle aziende nell’abilitare la sostenibilità, con un focus sul tema dei dati; Dario Dell’Antonio, Public Sector director di Abaco Group, ha illustrato alcune soluzioni innovative per una gestione sostenibile del territorio.

Qui sono disponibili tutti i materiali