Comuni a 5 stelle: al via la quarta edizione

Home Città e Territori Comuni a 5 stelle: al via la quarta edizione

Fino al 30 giugno 2010 sarà possibile iscriversi alla quarta edizione del Premio nazionale dei Comuni a 5 stelle, promosso dall’Associazione dei Comuni Virtuosi, in collaborazione con il Movimento per la Decrescita Felice e Città del Bio, e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, del Coordinamento Agenda 21 Italia, Rete Nuovo Municipio, Rifiuti 21 Network, Borghi Autentici d’Italia, Res Tipica, CARTA, Altreconomia, Terre di Mezzo, Reset Radio. Al premio possono concorrere tutti gli enti locali che abbiano avviato politiche (azioni, iniziative, progetti caratterizzati da concretezza ed una verificabile diminuzione dell’impronta ecologica) di sensibilizzazione e di sostegno alle “buone pratiche locali”.

23 Marzo 2010

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

È ufficialmente aperto il bando per la quarta edizione del Premio nazionale dei Comuni a 5 stelle, promosso dall’Associazione dei Comuni Virtuosi, in collaborazione con il Movimento per la Decrescita Felice e Città del Bio, e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, del Coordinamento Agenda 21 Italia, Rete Nuovo Municipio, Rifiuti 21 Network, Borghi Autentici d’Italia, Res Tipica, CARTA, Altreconomia, Terre di Mezzo, Reset Radio.

Al premio possono concorrere tutti gli enti locali che abbiano avviato politiche (azioni, iniziative, progetti caratterizzati da concretezza ed una verificabile diminuzione dell’impronta ecologica) di sensibilizzazione e di sostegno alle “buone pratiche locali” con particolare riferimento alle seguenti categorie:

  • gestione del territorio (opzione cementificazione zero, recupero aree dismesse, progettazione partecipata, bioedilizia, ecc.);
  • impronta ecologica della “macchina comunale” (efficienza energetica, acquisti verdi, mense biologiche, ecc.);
  • rifiuti (raccolta differenziata porta a porta spinta, progetti per la riduzione dei rifiuti e riuso);
  • mobilità sostenibile (car-sharing, car-pooling, traporto pubblico integrato, piedibus, biocombustibili, ecc.);
  • nuovi stili di vita (progetti per stimolare nella cittadinanza scelte quotidiane sobrie e sostenibili, quali: filiera corta, disimballo dei territori, diffusione commercio equo e solidale, autoproduzione, finanza etica, ecc).

Una giuria stilerà una graduatoria finale indicando le progettualità ed esperienze più significative.

Il termine per la presentazione dei progetti è fissato per il 30 giugno.

Il bando 2010

FONTE: Associazione dei Comuni Virtuosi

Su questo argomento

COVID-19 e analisi dei flussi di mobilità. I big data a supporto degli Enti locali