Città e Territori

Cecilia Del Re (Firenze): “Formazione del personale, Smart City Control Room e coinvolgimento dei cittadini. Ecco i prossimi step”

Firenze città più digitale d'Italia: percorso e nuovi obiettivi raccontati dall'Assessora Del Re
Home Città e Territori Cecilia Del Re (Firenze): “Formazione del personale, Smart City Control Room e coinvolgimento dei cittadini. Ecco i prossimi step”

Firenze è per il terzo anno consecutivo la città più digitale d’Italia nella classifica di ICity Rank. In questa intervista Cecilia Del Re, Assessora innovazione tecnologica, sistemi informativi e smart city, ci racconta in che modo la città riesca a mantenere un così alto livello di digitalizzazione

16 Dicembre 2022

F

Redazione FPA

Firenze città più digitale d'Italia: percorso e nuovi obiettivi raccontati dall'Assessora Del Re

Il 29 novembre, durante FORUM PA Città 2022, è stata presentata l’annuale ricerca ICity Rank, realizzata da FPA per analizzare lo stato di digitalizzazione dei Comuni capoluogo italiani. In quell’occasione Michela Stentella, Direttore Responsabile della testata forumpa.it, ha intervistato i protagonisti della giornata. Tra loro Cecilia Del Re, Assessora all’Urbanistica, coordinamento progetti Recovery Plan, piano di gestione UNESCO, innovazione tecnologica, sistemi informativi e smart city del Comune di Firenze, città che è risultata la più digitale d’Italia raggiungendo per il terzo anno consecutivo la prima posizione nella classifica di ICity Rank.

In questo breve estratto, l’Assessora Del Re ci spiega in che modo l’amministrazione riesca a mantenere un così alto livello di digitalizzazione. Tra i prossimi obiettivi: investimenti sul personale, anche attraverso azioni di formazione; inaugurazione della Smart City Control Room; attività di coinvolgimento dei cittadini nell’utilizzo degli strumenti digitali.

Firenze partecipa ad ICity Club – l’Osservatorio della Trasformazione Digitale di FPA

Su questo argomento

Marta Brusoni (Comune di Genova): "Oggi il digitale è ovunque, i cittadini devono capirne le opportunità"