ICity Club 2023: un percorso dedicato all’attuazione del PNRR per i Comuni

Home Città e Territori ICity Club 2023: un percorso dedicato all’attuazione del PNRR per i Comuni

All’alba della terza edizione di ICity Club, l’Osservatorio della Trasformazione Digitale Urbana di FPA, abbiamo tirato le fila di quanto è emerso dal progetto nell’ultimo anno e vi raccontiamo in questo articolo come sarà il percorso 2023 per le città che aderiranno all’Osservatorio

21 Dicembre 2022

C

Francesca Carboni

FPA, project officer ICity Club

Foto di Stefano Corso - https://flic.kr/p/2nsra16

ICity Club, l’Osservatorio della Trasformazione Digitale Urbana di FPA, intende svilupparsi come vera e propria “comunità di pratica” tra i Comuni capoluogo che aderiscono. Grazie alla collaborazione con il PON Metro, 22 Città – di cui 10 città medie e 12 città metropolitane – hanno partecipato all’edizione 2022 di ICity Club contribuendo attivamente e con convinzione ai lavori dell’Osservatorio. Nell’anno appena trascorso, l’Osservatorio si è concentrato, in particolare, sulle opportunità del PNRR per la digitalizzazione dei comuni.

La community ha coinvolto più di 100 persone, organizzato 3 Cantieri della Smart City – intesi come gli incontri periodici di confronto e approfondimento tematico in cui vengono disegnati percorsi di attuazione per le sfide di innovazione in atto – uno dei tre svoltosi durante FORUM PA 2022 e una serie di altri incontri riservati alle città del club, gli ICity Talk, che hanno approfondito temi caldi per le città. Tutti gli incontri hanno dato modo alla community di incontrarsi, digitalmente ma anche fisicamente durante la manifestazione, lavorare attivamente sui temi della trasformazione digitale e potenziare, nell’ambito del PNRR, nuove idee apprese sul proprio territorio.

Tra gli strumenti pratici messi a disposizione della community, spicca senza dubbio il benchmark della trasformazione digitale – un report aggiornato di ICity Rank sul posizionamento delle città nelle 8 dimensioni cui sono riferiti gli indicatori tematici del Rapporto 2022 – che è stato inviato ad ogni membro dopo l’adesione e che ha permesso loro di prendere visione della situazione in merito allo stato di digitalizzazione del proprio territorio. Nell’ottica di sviluppare una vera comunità di pratica, FPA ha creato anche un questionario sui servizi digitali dei comuni che le città appartenenti al club hanno pubblicato sulle proprie pagine istituzionali con l’obiettivo di rilevare il livello di soddisfazione dei cittadini riguardo i servizi digitali offerti dall’amministrazione.

Tra le altre cose che hanno coinvolto la community durante l’anno, anche un Open Space dell’Innovazione dove sono state raccolte e valorizzate tutte le iniziative e/o best practices delle città di ICity Club e un canale Telegram utilizzato per rilanciare gli avvisi del PNRR indirizzati alle singole amministrazioni e altre comunicazioni di interesse per le città.

Adesso ICity Club è pronto a ripartire con un percorso e degli strumenti nuovi per gli enti locali, utili ad affrontare le sfide più urgenti nel 2023.  

Attuazione del PNRR e prospettive 2023

Il contesto in cui si colloca ICity Club 2023 è quello del PNRR e della nuova programmazione europea 2021-27, che rappresentano l’occasione concreta per dare piena realizzazione alla trasformazione digitale dei territori.

Quello che infatti sappiamo è che i Comuni si sono dimostrati particolarmente attivi sul fronte della digitalizzazione nell’ultimo anno e hanno provato a cogliere le opportunità a loro riservate: nell’ultimo trimestre del 2022, al 30 settembre per l’esattezza, quasi la totalità dei Comuni italiani si era registrato alla piattaforma PA Digitale 2026 per accedere ai fondi dedicati al digitale. Alla stessa data, sulle diverse misure, ai Comuni sono stati assegnati 1,7 miliardi di euro pari al 79% dei fondi ad oggi assegnati.

A questa opportunità si aggiungeranno quelle della programmazione 2021-2027, provenienti in particolare del nuovo PON Metro Plus.

Il 2022 è stato l’anno dell’accesso ai fondi che dovranno essere concretamente utilizzati; le città ora si trovano a dover lavorare sulla concreta attuazione dei progetti, spesso senza la piena conoscenza di quanto stanno realizzando altre realtà locali sulle medesime misure.

ICity Club 2023 – il percorso

Da questo presupposto nasce la terza edizione dell’Osservatorio della Trasformazione Digitale Urbana di FPA. ICity Club 2023 vuole partire dalla consapevolezza, dalla conoscenza e dall’analisi delle misure selezionate dalle singole realtà per promuove lo scambio di esperienze tra le amministrazioni locali e il confronto sulle scelte operate in contesti simili con bisogni analoghi.

Quello che vuole realizzare ICity Club è un percorso che si svilupperà in fasi, con l’obiettivo di: implementare i processi di trasformazione digitale; comprendere la funzionalità delle misure selezionate dagli enti e la loro sinergia con le strategie nazionali di sviluppo digitale; condividere con soggetti istituzionali, come il Dipartimento per la Trasformazione Digitale e l’Agenzia per la Coesione territoriale, le perplessità e le idee sulle progettualità da realizzare.

L’anno di ICity Club sarà quindi scandito da tre fasi consequenziali, che hanno l’obiettivo di migliorare l’implementazione e la realizzazione dei servizi digitali al cittadino:

Fase 1: Mappatura e clusterizzazione degli interventi

Tramite un questionario appositamente realizzato, FPA mapperà i servizi comunali finanziati dagli avvisi del PNRR nelle diverse città, per individuare i principali ambiti tematici individuati ed avviare un lavoro collaborativo tra i membri del club.

Fase 2: Valutazione degli strumenti di acquisto più adeguati

Sempre tramite un questionario, FPA analizzerà in che modo si sta dando vita all’attuazione di questi servizi, quali sono quindi gli strumenti di acquisto scelti. In questo modo sarà possibile creare una matrice che incrocerà le singole misure e gli strumenti Consip per l’implementazione dei servizi.

Fase 3: Analisi della complementarità dei fondi

L’ultima fase, ma non per importanza, si focalizzerà su cosa è stato possibile finanziare e cosa no e quello che sarebbe necessario finanziare oltre il confine del PNRR. Un tema particolarmente sentito dalle amministrazioni.

I risultati di ogni fase verranno discussi e approfonditi durante gli storici incontri della community, i Cantieri della Smart City.

Il percorso dell’Osservatorio viene arricchito da una serie di strumenti, già cari alla community delle scorse edizioni:

  • il benchmark della trasformazione digitale, ovvero il report aggiornato di ICity Rank sul posizionamento delle città nelle 8 dimensioni cui sono riferiti gli indicatori tematici del Rapporto 2022;
  • il questionario sui servizi digitali dei comuni, che già nell’edizione 2022 ha riscosso molto successo. Il questionario appositamente realizzato da FPA verrà perfezionato nel 2023, in modo da migliorare il processo valutativo dei cittadini sulla qualità dei servizi digitali offerti dal singolo comune.

ICity Club non solo un luogo di incontro e di confronto, ma anche strumento pratico di valutazione del livello di digitalizzazione del territorio e di indirizzo delle politiche pubbliche sl tema della trasformazione digitale.

L’Osservatorio è un progetto aperto ai Comuni capoluogo, clicca qui per avere maggiori informazioni su ICity Club – l’Osservatorio della Trasformazione Digitale Urbana di FPA.

Su questo argomento

Cecilia Del Re (Firenze): "Formazione del personale, Smart City Control Room e coinvolgimento dei cittadini. Ecco i prossimi step"