Città e borghi: il Report di Sostenibilità e Circolarità di Enel X

Sostenibilità e Circolarità: un nuovo strumento di pianificazione per città e borghi

Home Città e Territori Sostenibilità e Circolarità: un nuovo strumento di pianificazione per città e borghi

Analizzare la qualità dei servizi pubblici locali in termini di uso sostenibile ed efficiente delle risorse, come punto di partenza per l’individuazione di specifiche soluzioni di miglioramento a supporto di politiche e strategie per il governo del territorio. È quello che le amministrazioni comunali possono fare grazie al Report di Sostenibilità e Circolarità, il nuovo servizio messo a disposizione da Enel X

13 Ottobre 2021

Photo by Ryan Jacobson on Unsplash - https://unsplash.com/photos/cXUOQWdRV4I

Ascolta l'articolo

Quali sono le premesse su cui si basa la realizzazione del Report di Sostenibilità e Circolarità, il nuovo servizio messo a disposizione da Enel X per le amministrazioni comunali?

Nel prossimo futuro sarà sempre più decisivo progettare e costruire centri urbani focalizzati su un modello di città sostenibile a 360°, in grado di bilanciare aspetti di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, e in cui la transizione rappresenti una nuova opportunità per garantire elevati livelli di qualità e vivibilità, creando al tempo stesso valore condiviso per l’intero ecosistema.

Per raggiungere tale modello di sostenibilità, Enel X promuove un approccio di transizione basata sui principi cardine di:

  • decarbonizzazione;
  • circolarità urbana;
  • pianificazione cittadino-centrica.

In altre parole, una città che gestisca le risorse in modo intelligente, miri a diventare economicamente sostenibile ed energicamente autosufficiente, e attenta alla qualità della vita e ai bisogni dei propri cittadini. Una città in cui i dati sono una risorsa preziosa per la definizione di politiche e la pianificazione di infrastrutture e servizi, in cui l’innovazione tecnologica è uno strumento utile per raggiungere obiettivi sfidanti in tempi brevi.

Il Report di Sostenibilità e Circolarità

Per aiutare le Amministrazioni locali nell’individuare risposte concrete in tal senso, Enel X ha appositamente sviluppato un nuovo servizio, il Report di Sostenibilità e Circolarità (Sustainability & CE Report) pensato per analizzare il territorio – includendo parametri relativi a trasporti, mobilità, emissioni, smaltimento rifiuti ed energia -, oltre a focalizzarsi sul livello di circolarità energetica degli edifici pubblici, come scuole, musei o uffici.

Successivamente, mettendo insieme le evidenze emerse dal territorio con le esigenze dell’amministrazione, si passa ad elaborare una roadmap di soluzioni innovative e integrate, sottoforma di piani di efficientamento energetico o per il potenziamento della mobilità elettrica pubblica e privata. Infatti, i protagonisti delle città del futuro saranno sempre più i cittadini, attenti alla sostenibilità delle scelte delle PA, ed è alle loro esigenze che bisogna guardare per offrire un ripensamento del territorio e dei servizi in ottica sostenibile e circolare.

Lo scopo è dunque quello di indirizzare strategie e politiche di pianificazione territoriale, esplorando al tempo stesso nuove possibilità di investimento, in ottica di economia circolare e generare quindi opportunità di risparmio economico ed energetico, volte a migliorare la qualità urbana e la sostenibilità ambientale, riducendo le emissioni inquinanti.

Un esempio di applicazione: il Comune di Albavilla

Nel 2021 è stato avviato un nuovo progetto di sperimentazione del modello di analisi con il coinvolgimento del Comune di Albavilla, tra i primi Comuni italiani ad avviare questo tipo percorso in partnership con Enel X.

Albavilla è un Comune lombardo di oltre 6.000 abitanti situato in provincia del Como, a ridosso dell’omonimo Lago, nel nord-ovest della Regione Lombardia, ricco di numerose bellezze paesaggistiche e naturalistiche, coniugate ad una forte attenzione alla gestione sostenibile del patrimonio e alla tutela ambientale. Infatti, il Comune si è già fortemente impegnato sui temi della sostenibilità, soprattutto in anni recenti grazie all’attuale amministrazione, anche attraverso iniziative virtuose come la “Casa dell’acqua”, che permette di ridurre l’utilizzo di bottiglie in plastica monouso, oltre ad essersi distinto per un eccellente modello di gestione dei rifiuti e ai livelli contenuti di emissioni inquinanti (PM10 e PM2.5) in atmosfera.

Tale “fotografia” del territorio ha inoltre permesso di individuare alcune ulteriori iniziative sulle quali la città potrebbe concentrare i propri sforzi nei prossimi anni. Infatti, per le città diventa sempre più strategico poter adottare un approccio innovativo di pianificazione e gestione delle strutture e infrastrutture pubbliche locali, integrabile con le proposte di Enel X, soprattutto nell’ambito di interventi di efficienza energetica, realizzazione di impianti rinnovabili e l’adozione di soluzioni di mobilità elettrica.

Infatti, Il contributo di Enel X non si ferma alla misurazione, ma favorisce anche un supporto implementativo attraverso la preparazione di proposte integrate e sistemi innovativi di finanziamento, avviando percorsi di digitalizzazione in ottica di integrazione dei servizi, favorendo maggiore vivibilità e benessere per i propri cittadini, attuali e futuri.

Gli Open Data e il Circular City Index

Enel X ha quindi avviato delle collaborazioni con partner pubblici proponendo un percorso strutturato e data-driven volto a supportarne la definizione e implementazione di piani personalizzati di sviluppo sostenibile, basato sull’utilizzo dei dati per l’analisi del territorio.

A partire da ottobre del 2021, questo approccio si arricchisce di un ulteriore strumento digitale, il Circular City Index, disponibile gratuitamente per tutti i Comuni italiani attraverso il portale YoUrban. Tale indicatore, sviluppato dal dipartimento di Innovazione e Sostenibilità di Enel X in collaborazione con il Dipartimento di Economia e Statistica dell’Università di Siena, valuta infatti il livello di preparazione alla transizione circolare di ogni singolo Comune italiano.

Per definire il livello di maturità vengono infatti analizzate 4 sotto-dimensioni chiave della circolarità urbana: digitalizzazione, emissioni e ambiente, mobilità e rifiuti, e per ciascuna di esse vengono attribuiti punteggi che valutano il grado di implementazione di politiche e infrastrutture abilitanti. L’intero modello è costruito utilizzando interamente Open Data da fonti istituzionali nazionali o valorizzando i contributi di community open source, e bilanciando statisticamente le differenze in termini di estensione territoriale e popolazione che caratterizzano le nostro municipalità, rendendo possibile estendere lo studio all’intero territorio nazionale.

Inoltre, nel 2022 si aggiungerà anche il 15 Minutes City Index, una innovativa soluzione – anch’essa basata su dati open – per supportare le amministrazioni nella pianificazione urbana di prossimità ed incrementare l’accessibilità dei servizi ai cittadini in ogni microdistretto urbano.

“Circular City Index”: il nuovo strumento, digitale e gratuito, per misurare la “circolarità urbana” dei Comuni italiani

Il webinar di FPA ed Enel X

Iscriviti per seguire il webinar (partecipazione gratuita)

5 Novembre 2021

Su questo argomento

Mobilità sostenibile: "Viterbo Comune virtuoso" in un racconto per immagini