Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Un piano in Calabria per azzerare il digital divide nelle aree rurali

Home Città e Territori Un piano in Calabria per azzerare il digital divide nelle aree rurali

Su proposta del Presidente Scopelliti, la Giunta regionale della Calabria ha approvato un Accordo tra la Regione Calabria ed il Ministero per lo sviluppo economico per lo sviluppo della banda larga sul territorio.

19 Ottobre 2011

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Su proposta del Presidente Scopelliti, la Giunta regionale della Calabria ha approvato un Accordo tra la Regione Calabria ed il Ministero per lo sviluppo economico per lo sviluppo della banda larga sul territorio.

Si tratta di un protocollo per l’attuazione del programma che prevede la realizzazione di infrastrutture in fibra ottica, necessarie per lo sviluppo dei servizi a banda larga almeno fino a 20 Mbit, e, concretamente, la realizzazione di 114 dorsali in fibra che permetteranno di raggiungere oltre quarantamila punti di accesso oggi non serviti dalla rete veloce.

L’attuazione degli interventi è stata promossa dalla Regione con un impegno finanziario complessivo di oltre 28 mln di euro, di cui 23 a carico dei Fondi Comunitari Regionali. Particolarmente significativo è l’impegno profuso dal Dipartimento Agricoltura che ha destinato al progetto nelle aree rurali oltre tredici milioni di euro.

"Quello che fino a pochi mesi fa sembrava una chimera per la nostra Regione – ha dichiaro il Presidnete Scopelliti – oggi sembra divenire realtà". Soddisfatto anche l’assessore all’agricoltura Michele Trematerra che sottolinea come “con questo intervento il digital divide nelle aree rurali sarà praticamente azzerato. Oggi avere la connessione veloce rappresenta, per chi vive le aree rurali, un importate modello di sviluppo delle opportunità commerciali ma, soprattutto, un elemento qualificante nel concetto più ampio di qualità della vita delle famiglie. Infatti, la banda larga in queste aree significherà anche una maggiore possibilità per i giovani di accedere alle potenzialità della rete ed a tutto quanto ad essa connesso”.

FONTE: Regione Calabria

Su questo argomento

​La Calabria protagonista a FORUM PA 2018