Innovazione e sostenibilità: non un’alternativa, ma un binomio per il rilancio del Paese

Home Economia Innovazione e sostenibilità: non un’alternativa, ma un binomio per il rilancio del Paese

La ripresa economica non può essere portata avanti senza tenere presente l’orizzonte tracciato dall’Agenda 2030 e dal Green New Deal. Un orizzonte di sostenibilità, che vede nell’innovazione un alleato imprescindibile e prezioso. Ne parliamo in un evento durante il FORUM PA digitale di luglio, che vedrà la presenza del Segretario Generale dell’OCSE, Angel Gurria

12 Giugno 2020

Photo by Sam Balye on Unsplash - https://unsplash.com/photos/QvQ3wRrkU1I

Di fronte a una crisi grave come quella generata dalla pandemia Covid-19, guardare alla ripresa economica senza tenere in considerazione l’orizzonte della sostenibilità sarebbe all’origine di ancor più gravi conseguenze per il futuro. Dobbiamo invece progettare il rilancio dell’economia ponendo come alleato insostituibile della ripresa quella trasformazione digitale che, se ben governata, può gettare le basi per uno sviluppo più inclusivo, partecipato e, quindi, equo e sostenibile. Da questa premessa prenderà le mosse il dibattito nell’evento Trasformazione digitale e sviluppo sostenibile: due obiettivi italiani ed europei che vanno perseguiti insieme che si svolgerà il 10 Luglio, dalle 9.30 alle 11.00, all’interno del FORUM PA 2020 digitale. L’appuntamento è gratuito, per partecipare è però necessario iscriversi.

Sono ormai quattro anni che il FORUM PA ha scelto i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite come orizzonte di riferimento per analizzare le politiche di innovazione del Paese in generale e della PA in particolare.

Un orizzonte internazionale, che viene rilanciato in questi appuntamento con la presenza del Segretario Generale dell’OCSE, Angel Gurria, che aprirà l’evento con uno speech su come perseguire una strategia unitaria fatta d’innovazione e sostenibilità, che si rafforzano l’una con l’altra.

L’OCSE, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, è da mesi impegnata per definire una risposta globale al Coronavirus e individuare soluzioni condivise per potenziare i sistemi sanitari, proteggere il tessuto economico-produttivo dei diversi Paesi membri e garantire la continuità dei servizi pubblici essenziali, anche attraverso il sapiente uso delle tecnologie. E in un policy statement dell’aprile scorso, Angel Gurria ha affermato: “i governi hanno un’opportunità senza precedenti che devono cogliere per orientarsi verso una ripresa verde e inclusiva – una ripresa che, non solo offre reddito e posti di lavoro, ma che è anche incentrata su più ampi obiettivi  di  benessere,  integra  una  forte  azione  a  favore  del  clima  e  della  biodiversità e  costruisce  la resilienza”.

L’evento “Trasformazione digitale e sviluppo sostenibile: due obiettivi italiani ed europei che vanno perseguiti insieme” è organizzato in collaborazione con ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) vedrà inoltre la partecipazione del portavoce dell’Alleanza, Enrico Giovannini. In questa occasione lanceremo anche il nostro tradizionale Premio “PA sostenibile” che vedrà la premiazione dei vincitori nel nostro appuntamento di novembre.

Su questo argomento

Orientare la ripresa