Baldacci (Commissione Europea): regole certe e valori condivisi, ecco il perché della Strategia europea sui dati

Home Open Government Baldacci (Commissione Europea): regole certe e valori condivisi, ecco il perché della Strategia europea sui dati

Il prossimo decennio sarà fortemente influenzato dalle opportunità che i dati creeranno per il cosiddetto Digital Single Market europeo. La recente Strategia europea sui dati cerca quindi di definire un quadro condiviso. Ne abbiamo parlato con Emanuele Baldacci, Director of Digital Services, DG for Informatics (DIGIT) Commissione Europea, in questa intervista a cura di Gianni Dominici, Direttore generale di FPA. Un tema, quello dei dati e in particolare della Data Governance, che non potrà mancare al prossimo FORUM PA

11 Marzo 2020

Gianni Dominici

Direttore Generale FPA

B

Marina Bassi

Project Officer Area Ricerca, Advisory e Formazione FPA

S

Eleonora Sisci

Legal Affairs Officer FPA

Creare un unico spazio europeo dei dati, basato su valori comuni (come la protezione dei dati personali): questa la sintesi della recente strategia europea, che sulla base di regole e culture condivise si pone l’obiettivo di facilitare l’accesso ai dati per la creazione di servizi nei cosiddetti Data Spaces (riguardanti per esempio ambiente, sostenibilità, energia, trasporti, sanità) e di promuovere un uso responsabile dei dati stessi. Ne abbiamo parlato con Emanuele Baldacci, Director of Digital Services, DG for Informatics (DIGIT) Commissione Europea, con il quale ci siamo soffermati sul significato di valore nel nostro mercato europeo e sulla visione dei dati come bene comune su cui puntare per il futuro della nostra economia.

Responsabilità, interoperabilità e fiducia saranno le parole-chiave per il prossimo futuro, non potendo prescindere dalla relazione tra dati per la realizzazione di sotto-prodotti e servizi, che partono dal cittadino-utente e che tornano allo stesso in altre forme. Perché tutto questo accada in un’ottica di creazione continua di valore – anche economico – che potenzialmente quando parliamo di dati non si esaurisce, ma si amplifica e moltiplica grazie alle tecnologie enabler di innovazione.

Un tema, quello dei dati e in particolare della Data Governance, che non potrà mancare al prossimo FORUM PA (in programma dal 9 all’11 giugno 2020).

Su questo argomento

Data Governance: la condivisione dei dati in un contesto Business to Government