“Donne e Sostenibilità”: il contest Istat, aperto il voto online

“Donne e Sostenibilità”: il contest Istat per il Censimento generale dell’Agricoltura, aperto il voto online

Home Open Government Comunicazione Pubblica “Donne e Sostenibilità”: il contest Istat per il Censimento generale dell’Agricoltura, aperto il voto online

Fino al 10 settembre sarà possibile votare le esperienze e i racconti di donne impegnate nel settore agricolo e zootecnico candidate al contest lanciato da Istat. Video-storie legate all’innovazione, al territorio, alle eccellenze locali e alla salvaguardia dell’ambiente, che saranno valutate dalla community online e da una giuria, per arrivare alla scelta della storia più rappresentativa che riceverà il premio “Donne e Sostenibilità”

20 Luglio 2021

Photo by Zoe Schaeffer on Unsplash - https://unsplash.com/photos/D_VjFp1ds1Y

La settima edizione del Censimento generale dell’Agricoltura, lanciata da Istat il 7 gennaio 2021 mira a fornire un quadro completo ed esaustivo, a livello statistico, del settore agricolo e zootecnico e delle strutture sia a livello nazionale che regionale e locale, con il coinvolgimento di individui, famiglie, società e istituzioni (con circa 1,7 milioni di unità di rilevazione coinvolte). Tra tutte queste si stagliano le storie e le iniziative di chi si impegna, anche con piccoli gesti quotidiani fatti di dedizione e amore, a contribuire a scrivere ogni giorno un nuovo capitolo per l’agricoltura italiana, fatto di scelte “green” volte alla valorizzazione e tutela dell’ambiente.

Donne e Sostenibilità: il contest Istat

Donne e sostenibilità, un binomio che rappresenta e continua a contraddistinguere una realtà che parla allo stesso tempo di tutela e di sviluppo del territorio e che è al centro della nuova iniziativa lanciata da Istat in occasione del 7° Censimento generale dell’Agricoltura. “Donne e Sostenibilità” è infatti il nome del contest lanciato dall’Istituto nazionale di statistica l’8 marzo, in occasione della Giornata internazionale della donna, e dedicato proprio all’universo femminile collegato con il settore primario.

Imprenditrici e lavoratrici che si occupano del settore agricolo e zootecnico sono le protagoniste del progetto che ha come obiettivo quello di far conoscere le storie legate all’innovazione, al territorio, alle eccellenze locali e alla salvaguardia dell’ambiente. Esperienze e racconti di piccole e grandi realtà quotidiane di chi si impegna in attività legate all’agricoltura.

Gli ambiti del premio

Le partecipanti al contest hanno raccontato le loro storie che hanno riguardato progetti, migliorie, contributi e altre iniziative legate ovviamente all’agricoltura e – più nello specifico – ai seguenti ambiti:

  • Fertilità del suolo, tutela delle risorse idriche e dell’equilibrio idrogeologico, salvaguardia della biodiversità degli habitat circostanti
  • Salute e benessere degli animali, con utilizzo di mangimi biologici e rispetto dei cicli produttivi dei diversi capi di bestiame
  • Promozione di filiere corte che lavorano prodotti tipici e di qualità, allevano animali autoctoni o recuperano pratiche antiche legate alla tradizione storica e locale
  • Efficientamento energetico con l’utilizzo di fonti rinnovabili e del recupero degli scarti per un nuovo utilizzo
  • Orientamento all’innovazione attraverso l’uso della tecnologia, per ridurre l’impatto ambientale delle attività e accrescere la sicurezza e la qualità dei processi di produzione
  • Agricoltura multifunzionale: attività educative finalizzate alla divulgazione di tematiche ambientali (agricoltura sociale, fattorie didattiche, laboratori di artigianato rurale, eventi culturali)

I video-racconti sulle storie e i progetti sostenibili al femminile

Per partecipare al contest Donne e Sostenibilità di Istat, dall’8 marzo al 30 giugno 2021 è stato chiesto di inviare dei brevi video-racconti che narrassero storie, esperienze e progetti “sostenibili”, realizzati da tutte coloro che giorno dopo giorno sono impegnate nella difesa dell’ambiente e nel favorire e salvaguardare il territorio in ottica “green”. Piccole storie esplicative, della durata massima di un paio di minuti (corredate da alcune immagini e un breve abstract descrittivo), di iniziative personali o collettive dedicate alla causa della sostenibilità ambientale.

#ColtivaLaTuaStoria e il voto degli utenti online

Dal primo giorno di luglio 2021, con la scadenza dei termini per la presentazione delle candidature e la chiusura ufficiale degli invii degli elaborati da parte delle partecipanti, è partita ufficialmente la seconda fase del contest, vale a dire quella del voto da parte degli utenti. Tutte le aspiranti vincitrici del Premio hanno infatti visto la pubblicazione online delle loro storie sul sito ufficiale del 7° Censimento generale dell’Agricoltura. Da qui sono partite le condivisioni sui social (utilizzando l’hashtag #ColtivaLaTuaStoria) e il contestuale invito ad amici, contatti e a tutti gli utenti, a votare il proprio racconto. È così che tutti gli interessati potranno, fino a settembre, esprimere le loro preferenze tramite un like sui social, o condividendo a loro volta le loro storie preferite.

Le storie finaliste, la scelta, le menzioni speciali, l’evento dedicato e l’intervista

Le votazioni da parte degli utenti proseguiranno, appunto, fino al 10 settembre prossimo, prima di entrare nella fase finale e cruciale del Premio. I voti ottenuti online andranno quindi a sommarsi a quelli espressi da un’apposita giuria, composta da rappresentanti Istat e da esperti di comunicazione e giornalismo di settore.
La giuria provvederà ad assegnare un punteggio alle singole video-storie partecipanti, analizzandole secondo i criteri di seguito elencati:

  • coerenza rispetto al tema ambiente e sostenibilità
  • efficacia del progetto/lavoro in termini di benefici ottenuti rispetto all’obiettivo di salvaguardia dell’ambiente
  • efficacia del progetto/lavoro in termini di benefici apportati al contesto sociale in cui opera l’azienda
  • livello di innovazione tecnologica applicata nel progetto/lavoro
  • capacità di raccontare la propria esperienza

La selezione porterà poi alla scelta delle otto storie finaliste, le quali verranno premiate con una “menzione speciale” e condivise sui canali social dell’Istat.

Il premio “Donne e Sostenibilità” verrà, infine, assegnato al migliore video-racconto durante un apposito evento. A ciò si aggiungerà la pubblicazione della storia su tutti i canali social Istat e la realizzazione di un’intervista, con relativa presentazione del progetto, che verrà pubblicata su una prestigiosa rivista nazionale.

Su questo argomento

Gian Carlo Blangiardo a FORUM PA 2021: la pandemia e i cambiamenti della società italiana