Banda larga nelle province: firmato il Protocollo tra Upi e Ministero dello sviluppo economico

Home PA Digitale Banda larga nelle province: firmato il Protocollo tra Upi e Ministero dello sviluppo economico

Firmato ieri il Protocollo di intesa tra il Dipartimento delle comunicazioni del Ministero dello sviluppo economico e l’Unione delle Province Italiane (Upi) che promuovere attività di informazione e sensibilizzazione sui territori provinciali per semplificare le procedure per realizzare reti a banda larga.
L’accordo prevede anche il monitoraggio dello stato di sviluppo delle reti esistenti e una mappatura dei progetti di infrastrutture di comunicazione.

26 Febbraio 2010

P

Letizia Pica

Articolo FPA

Firmato ieri il Protocollo di intesa tra il Dipartimento delle comunicazioni del Ministero dello sviluppo economico e l’Unione delle Province Italiane (Upi) che promuovere attività di informazione e sensibilizzazione sui territori provinciali per semplificare le procedure per realizzare reti a banda larga.
L’accordo prevede anche il monitoraggio dello stato di sviluppo delle reti esistenti e una mappatura dei progetti di infrastrutture di comunicazione.

Prevista, inoltre, la possibilità che si realizzi un progetto pilota per la sperimentazione di reti di nuova generazione nelle aree in cui nessun operatore ha in programma di investire nei prossimi 3 anni con analoghe tecnologie.

Questa collaborazione coinvolge le province nel Piano nazionale per la banda larga (c.d. Piano Romani) che, secondo le stime del Ministero, renderà disponibilie la rete a 3,2 milioni di italiani e taglierà fuori almeno 5 milioni di famiglie.