Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

In Veneto 2 milioni per i centri di pubblico accesso a internet

Home PA Digitale In Veneto 2 milioni per i centri di pubblico accesso a internet

I Comuni del Veneto avranno a disposizione 2 milioni di euro per realizzare Centri di pubblico accesso a Internet, denominati P3@. Tali centri, promossi e gestiti in collaborazione con le associazioni locali, metteranno gratuitamente a disposizione dei cittadini l’accesso ad internet a banda larga mediante postazioni individuali multimediali. Forniranno inoltre assistenza ai cittadini con limitate conoscenze di natura informatica, che saranno accompagnati nell’apprendimento dell’uso delle tecnologie, e daranno accesso ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione.

16 Marzo 2010

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

I Comuni del Veneto avranno a disposizione 2 milioni di euro per realizzare Centri di pubblico accesso a Internet, denominati P3@. Tali centri, promossi e gestiti in collaborazione con le associazioni locali, metteranno gratuitamente a disposizione dei cittadini l’accesso ad internet a banda larga mediante postazioni individuali multimediali. Forniranno inoltre assistenza ai cittadini con limitate conoscenze di natura informatica, che saranno accompagnati nell’apprendimento dell’uso delle tecnologie, e daranno accesso ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione.

L’intervento, ha ricordato l’assessore all’informatica, rappresenta un significativo passo avanti, pratico ma anche culturale, nel processo di superamento del “digital divide”, cioè del cosiddetto divario digitale che separa chi possiede gli strumenti informatici da chi non ne dispone in maniera adeguata. L’informatizzazione e l’ADSL rappresentano infatti una condizione necessaria per la competitività del territorio.

Il finanziamento regionale potrà coprire l’intero costo di realizzazione di ciascun Centro P3@, fino ad un massimo di 7 mila euro per i Comuni con popolazione fino a 5 mila abitanti e di 9 mila euro per quelli con popolazione superiore. Il contributo non costituisce “aiuto di Stato”. Potrà essere richiesto il finanziamento per 1 centro P3@ nei Comuni con popolazione fino a 15 mila abitanti, per 2 centri in quelli con popolazione oltre 15 mila e fino a 35 mila, per 3 centri in quelli sopra i 35 mila e fino a 55 mila, per 4 centri nei comuni con oltre 55 mila abitanti. Nei Comuni fino a 5 mila abitanti, ogni P3@ dovrà avere un minimo di 3 postazioni complete; di almeno 4 negli altri casi.

Le domande di contributo, compilate su apposita modulistica, dovranno pervenire entro il 16 luglio prossimo a: Regione del Veneto – Direzione Sistema Informatico, Parco Scientifico Tecnologico VEGA, Edificio Lybra, Via Pacinotti 4, 30175 Porto Marghera (Venezia).

FONTE: Regione Veneto

Su questo argomento

Il PON IC si racconta a Palermo: appena partiti due interventi per oltre 900 milioni di euro