Pay-Box protagonista della prossima "Giornata della polizia locale" - FPA

Pay-Box protagonista della prossima “Giornata della polizia locale”

Home PA Digitale Pay-Box protagonista della prossima “Giornata della polizia locale”

8 Settembre 2015

R

Redazione FORUM PA

Continua senza sosta l’ascesa sul mercato di Pay Box Srl, startup innovativa premiata a Maggio scorso nel corso di FORUM PA 2015 (Call4ideas 2015 – Startup e Startupper per la PA digitale) come una delle migliori soluzioni per la digitalizzazione della PA. Presente sul mercato da inizio 2014 Pay-Box vanta una lunga e specifica esperienza nel settore dei servizi ai Cittadini e alla Pubblica Amministrazione con importanti progetti portati avanti dall’attuale compagine sociale sin dagli anni ‘90.

I soci fondatori e lo staff danno appuntamento a Riccione dal 24 al 26 Settembre alla 34a edizione delle “Giornate della Polizia Locale” un vero e proprio punto di riferimento annuale per un intera categoria dove l’azienda presenterà il proprio modello innovativo. Come ogni anno sono infatti previsti oltre 2500 partecipanti tra Comandanti, Ufficiali e Agenti di Polizia Municipale, Dirigenti, Amministratori e Funzionari degli Enti Locali, per fare il punto sulle novità normative e per conoscere le principali novità tecnologiche a supporto dell’attività operativa.

Giovedì 24 settembre l’azienda terrà un workshop sul tema “Pay-Box come sistema innovativo per il pagamento in multicanalalità di multe e sanzioni a cui parteciperanno i referenti dei Comuni che utilizzano il sistema con piena soddisfazione. Tra i relatori Michele Stefanelli, Comandante della Polizia Municipale dell’Unione Comuni della Valdera che affronterà il tema Pay-Box all’interno di un più vasto progetto innovativo.

Partita a Marzo 2014 con la gestione dei pagamenti relativi alla Tosap temporaneae annuale (occupazione suolo pubblico, mercati) per il Comune di Bientina (PI), oggi Pay-Box è utilizzato da oltre 15 Comuni per la gestione e l’incasso di una pluralità di servizi e la copertura di un bacino di più di 200.000 abitanti. Inoltre nomerosi altri Enti pubblici hanno manifestato un forte interesse a riguardo.

Tra i servizi attivi, il pagamento in multicanalità di multe e ingiunzioni, mense e servizi scolastici, edilizia, suolo pubblico, lampade votive e servizi cimiteriali, passi carrabili, affissioni e pubblicità, tosap temporanea e annuale, pagamento Mav e Rav, ecc.

L’Azienda è infatti titolare di un sistema evoluto che consente di gestire ed incassare i servizi erogati dalla PA e i tributi locali in modo semplice, economico, diretto e in totale sicurezza.

Grazie alla tecnologia Pay-Box i cittadini possono infatti pagare in contanti (o con strumenti elettronici) presso pubblici esercizi quali tabaccherie, edicole, “negozi di vicinato”, ecc. opportunamente abilitati oppure on-line dal pc di casa o in mobilità.

Il sistema Pay-Box è oggi la soluzione concreta per un presidio attivo del territorio attraverso la creazione di quella“rete sociale” frutto della fattiva collaborazione tra cittadini, negozianti e Comuni.

I Point servizi presenti sul territorio consentono infatti il pagamento dei servizi e dei tributi locali e forniscono altresì la prima assistenza di base all’utente.

Da qualche giorno, inoltre è attiva l’interfaccia per il pagamento di bollettini Mav e Rav e a breve verranno inseriti anche i grandi bollettatori e il pagamento degli F24.

Attraverso l’adesione al servizio il Comune ha modo di incassare in tempo reale il denaro derivante da ogni pagamento riconciliando in modalità sincrona le singole posizioni debitorie. Il sistema dialoga infatti in modo diretto con le banche dati del Comune e quindi comunica al cittadino l’importo esatto da pagare in quel momento (come ben sappiamo, infatti, l’importo delle multa è soggetto a modifiche nel tempo), senza possibilità di errore, in un contesto di totale sicurezza per il cittadino e l’ente proprietario del credito.

Come detto, infatti, ogni qualvolta il cittadino effettua un pagamento, il sistema genera un bonifico in tempo reale presso le casse del Comune, con evidenti vantaggi in ordine alla sicurezza e all’immediatezza dell’incasso e conseguenti risparmi grazie al meccanismo di ricongiunzione contabile parte del sistema.

Con Pay-Box vengono efficacemente risolte anche le problematiche relative al maneggio del denaro da parte della Polizia Municipale, in quelle occasioni nelle quali si rendeva necessaria (mercati e fiere, eventi straordinari, ecc.).

Il Vigile ora si limita quindi ad “assegnare” la postazione presso il mercato invitando il cittadino/commerciante a recarsi a pagare presso il Point Pay-Box più vicino dove l’addetto “registrerà in tempo reale l’operazione”(nome, importo, causale) e il pagamento (con immediato riversamento al Comune) e rilascerà la relativa ricevuta. A metà mattina, il Vigile passerà semplicemente a ritirare la ricevuta. In questo modo si evita anche il problema degli insoluti con le relative problematiche amministrative.

Il modello Pay Box è in forte espansione: dopo il Comune di Bientina e l’Unione della Valdera, sono stati recentemente conclusi accordi con i Comuni di Monsummano in provincia di Pistoia e il Comune di Frascati in provincia di Roma con un nuovo bacino di oltre 40.000 abitanti.

Inoltre il primo Ottobre prossimo a Roma verranno premiati all’interno del “Premio EGov 2015” i Comuni e gli Enti virtuosi che si sono distinti con progetti dal carattere innovativo. In questa occasione i Comuni di Monsummano Terme e Frascati, nonché l’Unione Comuni della Valdera parteciperanno presentando Pay-Box come progetto innovativo a cui hanno aderito. Nel dettaglio l’Unione della Valdera presenterà un progetto con titolo “Più facilità nei pagamenti dei servizi comunali con Pay Box” mentre il Comune di Frascati ha formalizzato la sua iscrizione al concorso con un progetto dal titolo “Rete territoriale di stazioni di accesso ai servizi Comunali”.