Servizi di System Management: opportunità e sfide per la PA

Home PA Digitale Servizi di System Management: opportunità e sfide per la PA

FPA ha organizzato, in collaborazione con IBM, un tavolo di lavoro per approfondire caratteristiche e funzionamento dell’Accordo Quadro Servizi di System Management. E’ disponibile il report dell’incontro

8 Maggio 2020

B

Andrea Baldassarre

Responsabile Area Content Development FPA

Photo by Sam Albury on Unsplash - https://unsplash.com/photos/oA7MMRxTVzo

Il processo di trasformazione digitale richiede alle amministrazioni di ripensare in termini digitali sia i servizi offerti a cittadini e imprese, sia il proprio modello operativo.

Per far questo, le PA necessitano innanzitutto di strumenti per l’approvvigionamento di beni e servizi agili e flessibili, in linea con l’evoluzione tecnologica e con le direttive impartite dal governo e dalle sue strutture operative.

In questo senso, l’introduzione degli Accordi Quadro (AQ) ha rappresentato una vera rivoluzione nei processi di approvvigionamento della pubblica amministrazione. Insieme agli altri strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti della PA gestito da Consip, gli AQ hanno consentito di definire un framework comune di regole, standard e procedure digitalizzate, con evidenti benefici per le amministrazioni, ma anche per le imprese.

Per un’amministrazione, aderire a un AQ vuol dire usufruire di un’architettura collaudata, senza doversi inventare da zero un bando di gara. Ciò consente di concentrarsi prevalentemente sul contenuto dell’appalto specifico e sulla componente economica, con importanti risparmi da punto di vista amministrativo e tempi di aggiudicazione incomparabilmente minori rispetto a una gara tradizionale.

Ma gli AQ hanno condizionato positivamente anche le imprese. Le procedure standard individuate da Consip hanno uniformato le modalità di acquisto della PA, creando una vera e propria letteratura di riferimento e una cultura diffusa su come si fanno gli acquisti pubblici. Ciò ha spinto i fornitori ad adeguare modelli organizzativi e processi interni, al fine di rispondere in maniera più efficiente alle esigenze della PA e di analizzare in maniera sinottica l’evoluzione dei loro bisogni.

Giunto alla sua seconda edizione, l’Accordo Quadro Servizi di System Management rappresenta un fondamentale strumento per la fornitura di servizi di conduzione operativa e supporto specialistico per le infrastrutture Hardware e Software di base utilizzati dalle amministrazioni. Non solo. L’AQ rappresenta anche una grande opportunità per garantire il costante allineamento delle infrastrutture pubbliche con l’evoluzione tecnologica del mercato ICT, in coerenza con gli obiettivi strategici delle amministrazioni.

Lo scorso 22 aprile FPA ha organizzato, in collaborazione con IBM, un tavolo di lavoro per approfondire caratteristiche e funzionamento di questo nuovo strumento. L’incontro ha rappresentato anche un’utile occasione di confronto tra i referenti dell’innovazione delle PA centrali e locali, che hanno condiviso la loro esperienza e offerto alcuni spunti per il miglioramento costante e la semplificazione dei processi di acquisto della PA.

Il report completo dell’incontro è disponibile a questo link

Su questo argomento

Procurement in emergenza: gli orientamenti della Commissione Europea