Ministero della Salute

Ministero della Salute

Il Ministero della salute ha come compito istituzionale quello di dare piena attuazione al dettato della Costituzione che, all’art. 32, afferma: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività”.

Il raggiungimento di questo obiettivo è possibile tramite il governo del Servizio sanitario nazionale (SSN), sistema di strutture e servizi che hanno lo scopo di garantire a tutti i cittadini, in condizioni di uguaglianza, l’accesso universale all’erogazione equa delle prestazioni sanitarie. Il modello sanitario italiano, universalistico e solidaristico, assicura infatti cure e assistenza a tutti, indipendentemente dalla nazionalità, dalla residenza e dal reddito.

Secondo l’articolazione delle competenze sancita dalla Costituzione italiana, la funzione sanitaria pubblica è esercitata da due livelli di governo: il Ministero della salute, che definisce i livelli essenziali di assistenza (LEA) e l’ammontare complessivo delle risorse finanziarie necessarie al loro finanziamento e le Regioni, che hanno il compito di organizzare i rispettivi Servizi sanitari regionali (SSR) e garantire l’erogazione delle relative prestazioni nel rispetto dei LEA.

Il Ministero della salute svolge, quindi, funzioni di coordinamento del Sistema sanitario nazionale, in particolare sia sotto il profilo della definizione e del monitoraggio delle prestazioni e dei servizi che il SSN è tenuto ad erogare a tutti i cittadini, sia per quanto riguarda il monitoraggio della spesa sanitaria, per assicurare l’equità e la tenuta del sistema stesso.

Nel quadro generale di tutela e promozione della salute sopra descritto, gli obiettivi che il Ministero istituzionalmente persegue possono essere riassunti in quattro punti:

• garantire a tutti i cittadini l’equità del sistema, la qualità, l’efficienza e la trasparenza anche con una comunicazione corretta ed adeguata;

• evidenziare le disuguaglianze e le iniquità e promuovere le azioni correttive e migliorative;

• collaborare con le Regioni al fine di valutare le realtà sanitarie, correggerle e migliorarle;

• tracciare le linee dell’innovazione e del cambiamento e fronteggiare gli stati di emergenza che minacciano la salute pubblica.

Numero di telefono copiato negli appunti