Formez PA e Dipartimento della funzione pubblica insieme per la formazione: i webinar su Syllabus e la Direttiva del ministro

Home Riforma PA Competenze Formez PA e Dipartimento della funzione pubblica insieme per la formazione: i webinar su Syllabus e la Direttiva del ministro

Per rafforzare il capitale umano della pubblica amministrazione, con l’obiettivo di innovare la qualità dei servizi erogati agli utenti, bisogna tornare ad investire in formazione. Per questo nasce “Syllabus: nuove competenze per la pubblica amministrazione”, il portale della formazione del Dipartimento della funzione pubblica dedicato a tutte le persone che lavorano nella PA, finalizzato a promuovere lo sviluppo delle competenze per la transizione digitale, ecologica e amministrativa. Per promuovere il Syllabus e la Direttiva del Ministro della pubblica amministrazione 23 marzo 2023, in materia di formazione del personale pubblico, Formez PA ha realizzato su impulso del Dipartimento della funzione pubblica una serie di appuntamenti on line

28 Luglio 2023

L

Laura Lapenna

Responsabile Area formazione, FPA

Foto di Marcos Luiz Photograph su Unsplash https://unsplash.com/it/foto/R6xx6fnvPT8

Sarà il frutto della responsabilità collettiva di tutte le amministrazioni il raggiungimento dei target relativi allo sviluppo e al rafforzamento delle competenze del personale pubblico, fissati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e valutati in base alla quota di dipendenti pubblici partecipanti ad iniziative di upskilling e re-skilling e di dipendenti che hanno completato con successo le attività di formazione. Ce lo ricorda la Direttiva Zangrillo adottata il 23 marzo 2023 con il titolo Pianificazione della formazione e sviluppo delle competenze funzionali alla transizione digitale, ecologica e amministrativa promosse dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Per perseguire un approccio davvero trasformativo, che punti a un empowerment generalizzato del personale di tutte le amministrazioni pubbliche, è prima di tutto necessario coinvolgere le persone, metterle a conoscenza di tutti i progetti innovativi in corso e rispondere ai loro dubbi. Solo in questo modo è possibile promuovere una partecipazione consapevole e, nel medio periodo, diffondere una cultura della formazione continua, come leva per la modernizzazione della macchina pubblica. “Qualsiasi organizzazione, per essere al passo con i tempi e rispondere ai mutamenti culturali e tecnologici della società, deve investire sulle competenze attraverso un’adeguata formazione del personale – ha dichiarato il Ministro Zangrillo –. Fare formazione non significa solo dotare i nostri dipendenti delle conoscenze e degli strumenti informatici adeguati. Vuol dire, innanzitutto, garantire un processo di aggiornamento continuo, capace di mettere il personale nelle condizioni di affrontare al meglio le complesse sfide dell’innovazione, in modo che la macchina amministrativa possa continuare a guidare il Paese verso la crescita e lo sviluppo”.

Strumenti per la formazione del personale pubblico: i webinar

È proprio per queste ragioni il Formez PA ha realizzato, per conto del Dipartimento della funzione pubblica, tra aprile e giugno 2023, cinque edizioni di webinar dedicati a raccontare tutte le novità introdotte dalla Direttiva del Ministro per la Pubblica Amministrazione del 23 marzo e presentare la versione innovata del Syllabus, il portale della formazione dedicato a tutte le persone che lavorano nella PA, progettato e implementato dal Dipartimento della funzione pubblica con la collaborazione del partner tecnologico Sogei e finanziato da Next Generation EU.

Il percorso è stato realizzato da Formez PA nell’ambito del progetto Linea Amica Digitale. Ogni sessione si è articolata in tre incontri che, attraverso l’utilizzo di un linguaggio semplice, diretto e accessibile, hanno cercato di rispondere a due tipologie di esigenze:

  • informare e fornire competenze nell’ambito della programmazione della formazione al personale interessato;
  • favorire la fruizione dell’offerta formativa messa a disposizione del Dipartimento della funzione pubblica. 

Nel primo incontro, “La programmazione della formazione nelle PA: riferimenti metodologici e operativi”, sono intervenuti Sauro Angeletti, Direttore dell’Ufficio per l’innovazione amministrativa, la formazione e lo sviluppo delle competenze del Dipartimento della funzione pubblica e Valentina Albano, esperta dello stesso ufficio.  Focus sulla formazione e sullo sviluppo del capitale umano nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, sull’importanza del PIAO (Piano integrato di Attività e Organizzazione), che attraverso la sua sotto-sezione dedicata alla formazione ne agevola la programmazione integrandola nel ciclo della performance, e ovviamente, sulla direttiva del Ministro per la Pubblica Amministrazione sulla formazione.

Nel secondo appuntamento “Syllabus: il nuovo hub per la formazione delle PA” con i docenti Sauro Angeletti, Elisa Barbagiovanni Gasparo e Brunilde Gambaro, funzionarie dell’Ufficio per l’innovazione amministrativa, la formazione e lo sviluppo delle competenze del Dipartimento della funzione pubblica, l’attenzione si è concentrata sulla presentazione del Syllabus: fornendo una visione strutturata del processo di progettazione ed evoluzione della piattaforma pensata e costruita intorno agli utenti e l’importanza della comunicazione quale processo di scambio tra le persone che lavorano nelle PA.   Nel terzo appuntamento “Diventare utenti di Syllabus: istruzioni operative” con Sauro Angeletti, Elisa Barbagiovanni Gasparo e Anna Lucia Paoletti, funzionarie dell’Ufficio per l’innovazione amministrativa, la formazione e lo sviluppo delle competenze del Dipartimento della funzione pubblica sono state illustrate le istruzioni operative per l’accesso e l’utilizzo della piattaforma da parte degli utenti.

I numeri

“Solo se ci fermiamo a contare gli attestati rilasciati nelle cinque edizioni, ai partecipanti che hanno concluso positivamente il percorso, sono stati oltre 3600. Oltre 940 partecipanti solo nella quarta edizione”, ci racconta Donatella Parracino che in Formez PA è esperta tematico/metodologico di comunicazione e tecnico della Linea “Network delle amministrazioni partner di Linea Amica Digitale e supporto su servizi digitali”. Ed è un successo che non si ferma al boom di presenze. Il pubblico ha dimostrato interesse e coinvolgimento: “Solo per fare un esempio – continua Parracino – in ciascun webinar sono state raccolte in media una cinquantina di domande formulate dalle amministrazioni pubbliche in ascolto”. Un’occasione importante quindi per rispondere ai dubbi degli enti impegnati nella costruzione di questo nuovo ciclo di vita della formazione. È un arricchimento per la piattaforma stessa: alcuni dubbi o domande emerse durante i webinar hanno permesso di implementare la sezione FAQ (domande più frequenti) della piattaforma Syllabus alla luce dei feedback ricevuti.

I destinatari degli incontri sono stati i Responsabili delle Risorse Umane, i Responsabili della Formazione, i Responsabili della Trasformazione Digitale (e il personale di supporto) delle amministrazioni operanti a livello centrale, regionale o locale e tutti i dipendenti pubblici interessati.

“Le presenze ci restituiscono anche il successo della campagna di promozione dell’evento – conclude Parracino – che ha fatto riferimento ai canali del Dipartimento della funzione pubblica, al sito web e alla newsletter di Formez PA; alla newsletter PArliamo e ai canali social del progetto Linea Amica Digitale”.

Il Syllabus

“I dipendenti pubblici non devono solo inseguire il futuro, ma anticiparlo” è con questo auspicio che Isabella Sala, giornalista e responsabile della Comunicazione di Linea Amica Digitale, racconta il processo di ideazione della piattaforma Syllabus. Il portale propone un ampio e aggiornato catalogo. Accanto all’offerta formativa legata all’acquisizione delle competenze digitali, articolata in 5 aree tematiche, a giugno hanno fatto il loro ingresso tre nuovi corsi dedicati al ruolo della PA per la trasformazione sostenibile, con un focus specifico sugli enti locali, cybersicurezza, e “Il nuovo codice dei contratti pubblici d.lgs. 36/2023”

A breve sarà attivo anche un nuovo percorso formativo dedicato alle soft skill ovvero allo sviluppo delle competenze legate alla leadership e alla gestione delle relazioni interpersonali.

“La sfida di Linea Amica – conclude Sala – è raccogliere i feedback degli utenti, anche attraverso i loro commenti sui social per rilevare non solo il gradimento, ma quanto i corsi offerti risultino in linea con aspettative dei dipendenti”.

Focus su transizione verde e digitale

Andando in continuità con i nuovi fabbisogno formativi, Formez PA, in accordo con il Dipartimento della funzione pubblica, ha lanciato nel mese di giugno 2023 due cicli di webinar tematici dedicati alla transizione digitale e alla transizione ecologica.

Il percorso didattico Transizione Digitale e PNRR: investimenti, opportunità e sfide per la trasformazione digitale della PA proposto in tre appuntamenti digitali della durata complessiva di 7 ore. I destinatari del progetto formativo curato dall’esperto Andrea Tironi sono stati, in prima istanza, i dipendenti pubblici coinvolti o interessati nella missione 1 del PNRR “Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA”. L’evento è stata l’occasione per ragionare di PNRR Digitale e della trasformazione digitale di cui abbiamo bisogno: impatti, sviluppi e roadmap per mettere in atto un cambiamento utile alle future generazioni.

Il percorso didattico sul tema Transizione Ecologica e Innovazione sostenibile nella Pubblica Amministrazione: Environmental, Social, Governance (ESG) si è sviluppato su tre webinar per un totale di 8 ore di formazione specialistica. Il corso – che si è svolto nelle giornate del 14, del 15 e del 16 giugno – è stato rivolto ai dipendenti pubblici coinvolti o interessati dalla missione 2 del PNRR “Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica”. Gli autori, Mauro Bellini e Maria Teresa Mura, esperti di sostenibilità e giornalisti del Gruppo Digital360, hanno illustrato i temi relativi alla Transizione Ecologica alla luce del PNRR e delle Politiche Europee di sostenibilità.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Su questo argomento

Nasce l'ufficio RTD-diffuso: il modello virtuoso della Regione Puglia