Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Roma, la Provincia e Futuro@lfemminile insieme per l’informatica insegnata alle donne

Home Riforma PA Competenze Roma, la Provincia e Futuro@lfemminile insieme per l’informatica insegnata alle donne

Presentata la terza edizione dei corsi gratuiti di informatica di base, riservati alle donne romane, frutto della collaborazione tra la Provincia e futuro@lfemminile. C’è tempo fino al 22 gennaio 2014 per iscriversi.

10 Dicembre 2013

E

Eleonora Bove

Presentata la terza edizione dei corsi gratuiti di informatica di base, riservati alle donne romane, frutto della collaborazione tra la Provincia e futuro@lfemminile. C’è tempo fino al 22 gennaio 2014 per iscriversi.

Ampliare il più possibile l’accesso all’innovazione tecnologica e ai nuovi media, mettendo a disposizione strutture pubbliche a costo zero per le utenti donne che vogliono apprendere le conoscenze base dell’informatica. Questo è il cuore di donne@lcomputer, l’iniziativa realizzata dalle Consigliere di Parità della Provincia di Roma e futuro@alfemminile, il progetto di responsabilità sociale di Microsoft, che il 27 Gennaio 2014 si avvia alla sua terza edizione nella Capitale. Realizzato in collaborazione con Asus e Avanade, il progetto mira a sviluppare le condizioni favorevoli all’inserimento lavorativo delle donne aiutandole, attraverso la tecnologia e nello specifico dei corsi di informatica di base, a esprimere il loro potenziale. Un progetto che si propone di contribuire allo stesso tempo allo sviluppo sociale ed economico del Paese: “Donne@lcomputer è la dimostrazione che quando si realizzano partnership forti tra pubblico e privato si possono raggiungere risultati importanti” dichiara Roberta Cocco, Direttore Responsabilità Sociale e Progetti a Sviluppo nazionale di Microsoft Italia.

Conoscere le tecnologie informatiche oggi è fondamentale e per le donne può esserlo ancora di più. Significa risparmiare tempo, semplificarsi la vita, gestire le molte incombenze quotidiane, ma soprattutto significa avere una chance in più sul mercato del lavoro perché, come ci spiega bene Manuela Lavezzari, marketing Manager di ASUSTek Italy: ”Il mondo del lavoro offre ancora delle possibilità, ma queste vanno in una sola direzione: il digitale. Per molte donne può essere un’occasione per inventarsi un nuovo lavoro”. Internet infatti può essere una leva imprenditoriale e uno strumento di networking e aggiornamento, come anche per una gestione bilanciata dei carichi di lavoro e della vita privata.

A dispetto di un generale quadro positivo, infatti, sopravvivono ancora numerosi elementi di disparità di genere. Nonostante gli accresciuti livelli di istruzione le donne continuano a costituire una componente debole del mercato del lavoro.

In effetti il progetto ha avuto già cinque edizioni di successo a Milano e ora si avvia alla terza edizione nella Capitale: 197 le donne romane, dai 20 ai 65 anni, che hanno preso parte all’iniziativa e che, con una percentuale del 98%, si sono dichiarate molto soddisfatte del percorso formativo, tanto da volerlo ripetere.

In aula, docenti esperti di Avanade aiuteranno le partecipanti a superare le iniziali difficoltà e a prendere sempre più confidenza con le tecnologie attraverso l’uso di macchine Asus.

C’è tempo fino al 22 Gennaio 2014 per iscriversi ai corsi, moduli di 4 ore ciascuno, che si terranno presso la sede di Porta Futuro a Roma.

Per iscriversi è possibile chiamare la segreteria organizzativa al numero 06.67668559-8603 o scrivere una mail a consigliereparita@provincia.roma.it.

Per maggiori informazioni futuroalfemminile  oppure consiglieraparitaroma

Su questo argomento

Smart Benchmarking - Lavorare insieme con le città per le città