Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Idee per una PA migliore. “Il dipendente giusto nel servizio giusto”

Home Open Government Partecipazione e Trasparenza Idee per una PA migliore. “Il dipendente giusto nel servizio giusto”

Sessanta secondi per spiegare un’idea e i benefici che porterebbe nella PA. Continua il percorso che ci accompagnerà a conoscere alcune delle idee selezionate dal nostro contest "La tua idea per una PA migliore" e presentate con un breve video dagli stessi autori. Ecco a voi l’idea #83 "Il dipendente giusto nel servizio giusto" presentata da Laura Strano.

17 Gennaio 2012

M

Michela Stentella

Articolo FPA

Sessanta secondi per spiegare un’idea e i benefici che porterebbe nella PA. Continua il percorso che ci accompagnerà a conoscere alcune delle idee selezionate dal nostro contest "La tua idea per una PA migliore" e presentate con un breve video dagli stessi autori. Ecco a voi l’idea #83 "Il dipendente giusto nel servizio giusto" presentata da Laura Strano.

 

Ed ecco cosa diceva l’idea originale

L’idea consiste nell’introdurre l’obbligo della motivazione nelle scelte di assegnazione dei dipendenti ai vari uffici da parte della Dirigenza attraverso la valutazione obbligatoria dei curricula dei dipendenti ed anche delle eventuali preferenze.

In realtà nella prassi la motivazione che dovrebbe essere obligatoria è stringata o addirittura inesistente negli ordini di servizio e di certo non si riferisce mai alle competenze possedute.

La valorizzazione delle conoscenze e competenze degli operatori della PA accrescerebbe la motivazione dei dipendenti la cui valutazione dovrebbe avvenire sin dall’assegnazione al servizio. (continua)

Su questo argomento

APP PA: l'elenco delle app ufficiali della Pubblica Amministrazione