Persone e Organizzazioni nella rivoluzione dell’IA: le Academy a FORUM PA 2024

Home Riforma PA Persone e Organizzazioni nella rivoluzione dell’IA: le Academy a FORUM PA 2024

L’intelligenza artificiale si preannuncia come una rivoluzione nel lavoro pubblico, sollevando questioni fondamentali riguardanti le competenze, i pregiudizi e la governance. A FORUM PA 2024 esploreremo questi scenari futuri, spaziando dalla gestione del cambiamento, al superamento del divario digitale, fino al confronto sull’AI Act. Ecco le Academy, i nostri appuntamenti di formazione gratuita in manifestazione incentrati su Persone e Organizzazioni nella rivoluzione dell’Intelligenza Artificiale

24 Aprile 2024

L

Laura Lapenna

Responsabile Area formazione, FPA

Foto di Amélie Mourichon su Unsplash - Foto di Amélie Mourichon su Unsplash

La domanda principale rimane invariata: come l’intelligenza artificiale cambierà il mondo del lavoro? E quale sarà il suo impatto nel settore pubblico? Nel palinsesto delle Academy di FORUM PA 2024 abbiamo esplorato un’ampia gamma di risposte, tutte dal taglio pratico e tutte focalizzate sui bisogni di formazione e informazione dei lavoratori pubblici.

Anche le Academy, infatti, daranno un importante contributo nel mettere a fuoco il claim della manifestazione: Per una PA a colori. Persone e Organizzazioni nella rivoluzione dell’IA. Ilprogramma è davvero nutrito di approfondimenti realizzati da tanti esperti che ci raggiungeranno al Palazzo dei Congressi, dal 21 al 23 maggio, per rispondere a tante domande sul futuro della PA.

Ci sarà spazio chiederci quali sono le parole chiave per gestire un cambiamento di tale portata, quali competenze digitali ci metteranno al riparo da nuovi eventuali bias, come sintonizzarci sugli esiti tecnologi e operativi nel settore pubblico e dei servizi pubblici. O ancora come riconoscerne limiti o vulnerabilità.

Scendiamo nel dettaglio del programma e troviamo Giancarlo Vecchi, docente del Politecnico di Milano e direttore del Percorso executive in Change Management per la pubblica amministrazione digitale a FORUM PA 2024 fa  luce sui modelli di gestione del cambiamento più adatti per affrontare la sfida dell’intelligenza artificiale.

Nella sua Academy, intitolata Digitalizzazione e change management nel settore pubblico, tre parole chiave: agilità organizzativa, intelligenza artificiale, cybersecurity, infatti, Vecchi sconfessa il primato della tecnologia a favore di un approccio centrato sul dipendente. La digitalizzazione del settore non si può ridurre a infrastrutture, software e applicativi. Se il risultato da ottenere è il miglioramento delle diverse fasi del processo di policy (disegno e decisione, attuazione e processi di lavoro, erogazione ed efficacia dei servizi), è necessario operare nell’ottica del Change Management. Per farlo con consapevolezza Vecchi considera tre fattori chiave: agilità organizzativa e della governance, capacità di utilizzo delle piattaforme di intelligenza artificiale, sviluppo di awareness e resilienza organizzativa per gestire in sicurezza i dispositivi digitali dai cyberattacchi. Si tratta di tre aree che implicano sfide rilevanti per il management pubblico, sia per le competenze che per gli stili di leadership richiesti. 

Nicoletta Vulpetti, formatrice e storyteller della Fondazione Mondo Digitale, aspetta i dipendenti pubblici per realizzare un focus sulle competenze digitali essenziali nell’era dell’Intelligenza Artificiale. L’Academy, dal titolo L’IA sbarca in PA; strumenti di IA e strategie anti-bias per professionisti pubblici, vuole essere un incontro per i professionisti della pubblica amministrazione sulle competenze digitali essenziali nell’era dell’Intelligenza Artificiale, tenendo bene a mente l’importanza di un approccio consapevole che eviti i bias e i gap di genere.

Anna Cataleta, senior partner di Partners4Innovation ad aspettarci con l’Academy dal titolo Intelligenza Artificiale e AI Act. La lezione offre una panoramica della normativa europea appena approvata in tema di intelligenza artificiale, partendo da un’analisi dei lavori propedeutici all’approvazione fino alla sua applicabilità. L’analisi degli aspetti fondamentali del testo normativo europeo toccherà i seguenti punti: ambito di applicazione, livelli di rischio, adempimenti per i fornitori e gli utilizzatori, specifici adempimenti per i modelli di IA per finalità generali, governance e sanzioni.

Andrea Tironi di Consorzio.it ci parla di AI, tra miti e realtà: un approccio tecnologico e non solo legale ed etico al tema. Secondo l’autore, dopo oltre 18 mesi dall’uscita di chatGPT, ancora oggi molte discussioni vertono su aspetti legali ed etici, ma si parla poco di come utilizzare davvero l’AI nella PA. La domanda da porsi è: cosa può fare davvero la PA per adottare l’AI partendo dal piccolo ente locale fino alla grande amministrazione centrale? 

Corrado Giustozzi, esperto di sicurezza delle informazioni ci metterà in guardia su  Limiti e vulnerabilità dell’IA. L’incontro, con un taglio semiserio e non tecnico, vuole interrogarsi su come rapportarsi nel migliore dei modi ad una tecnologia destinata a cambiare il mondo ma che è ancora lungi dall’essere perfetta.

Le Academy sono lezioni gratuite rivolte ai dipendenti pubblici, hanno una durata di 50 minuti ciascuna e rilasciano un attestato di partecipazione ai presenti. Durante i tre giorni di FORUM PA andranno avanti in due sale per tre giorni, dall’apertura alle ore 9:30 fino alle 18.20. Il consiglio come al solito è quello di controllare il programma che è in continuo aggiornamento per non perdere nulla di un palinsesto davvero denso.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Su questo argomento

Formazione per organizzazioni che innovano: le Academy a FORUM PA 2024