Carta Donna: tutta la gravidanza in una chiavetta. Alla Ulss 7 Veneto

Home Sanità Carta Donna: tutta la gravidanza in una chiavetta. Alla Ulss 7 Veneto

“Carta Donna” è una card plastificata contenente una chiavetta Usb, destinata alle donne in gravidanza. La chiavetta è predisposta per memorizzare i referti e le immagini diagnostiche, acquisite in seguito ad esami clinici e visite specialistiche. Referti e immagini vengono salvati, oltre che nelle Card, anche nell’archivio informatico dell’Azienda sanitaria, andando a costituire il fascicolo sanitario elettronico.

4 Febbraio 2010

C

C.B.

Articolo FPA

“Carta Donna” è una card plastificata contenente una chiavetta Usb, destinata alle donne in gravidanza. La chiavetta è predisposta per memorizzare i referti e le immagini diagnostiche, acquisite in seguito ad esami clinici e visite specialistiche. Referti e immagini vengono salvati, oltre che nelle Card, anche nell’archivio informatico dell’Azienda sanitaria, andando a costituire il fascicolo sanitario elettronico. La Carta viene aggiornata ad ogni nuovo accesso della donna che può poi sia rivedere personalmente referti ed immagini che farli vedere al medico di famiglia o ad altro specialista, ovunque si trovi. La donna può anche scaricare personalmente sulla Card, previo inserimento della password, i referti degli esami effettuati.

Come funziona
Ad ogni Carta Donna viene inizialmente attribuito dall’Ulss un pin sanitario personale con generazione casuale di una password di cinque cifre. Alle pazienti in gravidanza il medico propone, alla prima visita, Carta Donna. In caso di risposta affermativa alla pazienti viene consegnata una lettera illustrativa, tradotta nelle principali lingue, unitamente a un “astuccio” sigillato contenente la Carta, la password e le istruzioni multilingue. Ogni volta che la futura mamma deve poi sottoporsi a visite o esami, la chiavetta Usb della Card viene inserita nel computer dell’ambulatorio e attivata dalla donna stessa con l’inserimento della propria password. Il medico, ultimata la visita, trasferisce sulla chiavetta immagini e referti firmati digitalmente. Immagini e referti che la donna potrà visionare e far visionare da qualsiasi altro computer.

Privacy
Le modalità di utilizzo di Carta Donna forniscono le massime garanzie di rispetto della privacy: per accedere al contenuto della Card è necessario essere in possesso, infatti, oltre che della chiavetta anche della relativa password. A maggior tutela della privacy viene data alla titolare della Card la possibilità di oscurare alcuni dati sanitari presenti nella chiavetta, qualora non desiderasse farli vedere al proprio medico di famiglia o allo specialista.
 

Conclusa la fase sperimentale, Carta Donna sarà estesa alle future mamme con patologie concomitanti e, successivamente, a tutte le donne dell’Ulss 7 Veneto