L’Italia che cambia: insieme per la ripresa | In onda l’11 maggio su forumpa.it la terza puntata della Rubrica FPA e Dedagroup Public Services

Home Sanità L’Italia che cambia: insieme per la ripresa | In onda l’11 maggio su forumpa.it la terza puntata della Rubrica FPA e Dedagroup Public Services

Ultimo appuntamento con la Rubrica dedicata all’innovazione tecnologica e organizzativa del settore pubblico. L’11 maggio ore 12.00 parliamo di sanità e in particolare di servizi ai cittadini

28 Aprile 2022

F

Redazione FPA

“La Sanità che cambia con il digitale: l’innovazione al servizio del cittadino”: questo il titolo scelto per la terza e ultima puntata della Rubrica avviata da FPA in collaborazione con Dedagroup Public Services per valorizzare le esperienze di innovazione tecnologica e organizzativa delle amministrazioni centrali, locali e delle aziende sanitarie.

In programma l’11 maggio ore 12.00 su forumpa.it, la puntata vedrà protagonisti alcuni rappresentanti del settore sanitario, che condivideranno esperienze e progetti per un welfare a misura di cittadino.

Ospiti della puntata:

  • Fabio Meloni, CEO di Dedagroup Public Services
  • Concetta Ladalardo, Dipartimento Promozione della Salute, del Benessere Animale – Regione Puglia 
  • Marco Frassoni, Dipartimento tecnologie, Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento 
  • Massimo Veglio, direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale CN2 di Alba-Bra 

La pandemia da Covid-19 ha ricordato a tutti noi il valore universale della salute e la sua natura di bene pubblico fondamentale. Alla Salute è dedicata la Missione 6 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e stanzia più di 8 miliardi di euro per l’Innovazione, ricerca e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale. Questo è il macro obiettivo a cui tendere, ma oggi parte del settore pubblico sta già lavorando in questo senso. Scopriremo come in questo nuovo appuntamento della Rubrica “L’Italia che cambia: insieme per la Ripresa”. Stay tuned!

Su questo argomento

Layla Pavone: il salto di qualità per il nostro paese passa dagli "ecosistemi"