Premio “PA sostenibile e resiliente 2022″: candidature ancora aperte fino al 22 aprile

Home Temi Verticali Energia e Ambiente Premio “PA sostenibile e resiliente 2022″: candidature ancora aperte fino al 22 aprile

Prorogato al 22 aprile il termine per partecipare al premio promosso da FPA e ASviS all’interno di FORUM PA 2022. Anche quest’anno vogliamo scoprire e valorizzare le migliori iniziative, realizzate da amministrazioni (centrali e locali), ma anche da associazioni e start up, che puntano a misurare, comunicare, formare e fare rete sui temi dello sviluppo sostenibile e sugli obiettivi fissati nell’Agenda 2030 dell’ONU e rilanciati dalle politiche di ripresa per il post-pandemia tracciate dall’Europa

8 Aprile 2022

F

Redazione FPA

Photo by Sarah Dorweiler on Unsplash - https://unsplash.com/photos/9Z1KRIfpBTM

Con il Premio “PA sostenibile e resiliente 2022” prosegue il percorso avviato ormai dal 2018 da FPA ASviS per individuare e valorizzare esperienze, soluzioni e progetti orientati a promuovere la crescita sostenibile e solidale del Paese e la “resilienza”, ovvero la capacità di rispondere e adattarsi alle emergenze, mettendo a frutto i momenti di crisi per costruire un futuro migliore.

Perché serve una PA sostenibile e resiliente

Come abbiamo sottolineato lo scorso anno, “sostenibile” e “resiliente” sono due aggettivi ormai inscindibili: basti pensare che anche il NextGenerationEU mette al centro delle strategie per la ripartenza la necessità di lavorare per un’Europa verde, digitale e resiliente e stanzia 10 miliardi di euro per il Fondo per una transizione giusta (che si sommano ai 7,5 miliardi disponibili dal bilancio Ue 2021-2027). Dal canto suo, il PNRR italiano vede tra le voci più significative, in coerenza con le linee guida di Bruxelles, la rivoluzione verde e transizione ecologica (destinataria del 40% delle risorse), seguita da digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura (il 27%) e inclusione e coesione sociale (il 10%). L’obiettivo è quindi un’Italia (e un’Europa) che imposti le sue strategie di ripresa su uno sviluppo economico e sociale che garantisca benessere equo e sostenibile, in linea con gli Obiettivi (Sustainable Development Goals – SDGs) fissati dall’Agenda 2030 dell’ONU.

E la centralità storica dei temi della sostenibilità è stata confermata pochi giorni fa da un grande avvenimento: lo sviluppo sostenibile è entrato nella nostra Costituzione. La Camera dei deputati ha approvato l’8 febbraio in via definitiva la proposta di legge che modifica gli articoli 9 e 41 della Costituzione. All’art. 9 è stato integrato uno dei principi fondanti della Repubblica, introducendo tra i princìpi quello della tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi «anche nell’interesse delle future generazioni». All’articolo 41, che sancisce la libertà di iniziativa economica, il nuovo testo precisa che quest’ultima non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale, in maniera da recare danno «alla salute e all’ambiente», oltre che «alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana», come già previsto. Infine, allo stesso articolo, viene aggiunto l’elemento «ambientale» alle finalità verso la quale la legge può orientare e programmare l’attività economica.

L’edizione 2022 del Premio di FPA e ASviS

FPA ASviS vogliono quindi individuare le migliori soluzioni realizzate da amministrazioni (centrali e locali), ma anche da associazioni e start up, al fine di valorizzare, promuovere e sostenere il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità e resilienza fissati nell’Agenda 2030 dell’ONU e rilanciati dalle politiche di ripresa per il post-pandemia tracciate dall’Europa.

In particolare, verranno selezionati progetti e prodotti innovativi che rispondono all’obiettivo di:

  1. MISURARE la sostenibilità: soluzioni che si concentrano sullo sviluppo e sull’utilizzo di indicatori per misurare l’impatto di diverse azioni in materia di sostenibilità, anche attraverso la raccolta, l’elaborazione e l’interpretazione dei dati per prendere decisioni;
  2. COMUNICARE la sostenibilità: soluzioni che puntano a comunicare, all’interno delle organizzazioni o all’esterno, gli obiettivi di sostenibilità e le azioni messe in atto dall’organizzazione per raggiungerli;
  3. FORMARE sui temi della sostenibilità: soluzioni che mettono in atto attività, percorsi, iniziative di formazione rivolte a diverse categorie (studenti, dipendenti pubblici e privati, liberi professionisti, cittadini, ecc.) sui temi dello sviluppo sostenibile;
  4. FARE RETE per raggiungere obiettivi di sostenibilità: soluzioni che favoriscono la creazione di reti, network, partnership (a livello internazionale, nazionale o locale) per diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile e/o per sviluppare progetti sugli SdGS dell’Agenda 2030.

L’iniziativa rientra nella Manifestazione FORUM PA 2022 (14-17 giugno). 

Le candidature sono aperte fino all’8 aprile ore 17.00 al 22 aprile alle ore 17.00 (termine prorogato)

Trovate il regolamento e il form di candidatura alla pagina dell’iniziativa sulla piattaforma ForumpaChallenge