Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Smart Grids, progetto pilota a Isernia per governare produzione e consumo di energia

Home Temi Verticali Energia e Ambiente Smart Grids, progetto pilota a Isernia per governare produzione e consumo di energia

Enel Distribuzione ha avviato, nella zona di Isernia, la prima installazione in Italia, e una delle prime a livello europeo, di una Smart Grids. La tecnologia installata permetterà di regolare in modo ottimale il flusso bidirezionale di energia elettrica dovuto alla produzione da fonti rinnovabili sulle reti di bassa e media tensione e abiliterà nuovi usi dell’energia. L’investimento complessivo previsto per il “pilota” molisano è di 10 milioni di euro.

7 Novembre 2011

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Enel Distribuzione ha avviato, nella zona di Isernia, la prima installazione in Italia, e una delle prime a livello europeo, di una Smart Grids. La tecnologia installata permetterà di regolare in modo ottimale il flusso bidirezionale di energia elettrica dovuto alla produzione da fonti rinnovabili sulle reti di bassa e media tensione e abiliterà nuovi usi dell’energia. L’investimento complessivo previsto per il “pilota” molisano è di 10 milioni di euro.

Nel progetto saranno coinvolte alcune migliaia di clienti. La rete intelligente pilota sarà composta da:

  • Sistemi di previsione sulla produzione di energia da fonti rinnovabili
  • Sensori per il monitoraggio avanzato delle grandezze elettriche di rete
  • Interazione con i produttori per la regolazione avanzata dei flussi sulla rete
  • Uno storage basato sulla tecnologia delle batterie agli ioni di litio, della potenza di 0,7MW (0,5 MWh), per la modulazione dei flussi di energia, realizzato da Siemens su specifica Enel
  • Colonnine per la ricarica di vetture elettriche
  • Apparati domestici che permettono al cliente di verificare istantaneamente l’andamento dei consumi

L’esigenza di disporre di un sistema intelligente sulla rete di distribuzione nasce dalla diffusione crescente della generazione distribuita che, essendo per la maggior parte ottenuta da fonti rinnovabili, è soggetta a fluttuazioni aleatorie dovute alle condizioni meteorologiche o all’alternarsi della notte e del giorno.

Il pilota fa parte delle iniziative sperimentali che Enel sta portando avanti nell’ambito delle Reti Elettriche intelligenti (Smart Grids), incentivato anche dalla Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas (AEEG) che sostiene lo sviluppo delle nuove tecnologie sulla rete elettrica italiana.
Enel ha in atto un piano decennale di ristrutturazione dell’intera rete di distribuzione (oltre 1 milione di chilometri) coordinato con i programmi per la diffusione delle Smart Grids avviato dalla Commissione Europea.

Su questo argomento

APP PA: l'elenco delle app ufficiali della Pubblica Amministrazione