Science2Day, tanti i giovanissimi che hanno partecipato alla rassegna dedicata alla scienza

Home Temi Verticali Scuola, Istruzione e Ricerca Science2Day, tanti i giovanissimi che hanno partecipato alla rassegna dedicata alla scienza

Con Science2Day si conclude il progetto di divulgazione scientifica che,
dall’ottobre 2014, ha visto Sardegna Ricerche impegnata in molteplici attività,
tra cui la rassegna di
7 Science Café e i Science
Camp.

7 Ottobre 2015

R

Redazione FPA

Sono state oltre 700 le persone che hanno partecipato a “Science2Day – La scienza che fa emozionare”, l’iniziativa promossa da Sardegna Ricerche e finanziata dall’Assessorato regionale alla programmazione della Regione Autonoma della Sardegna, che ha animato il 3 e il 4 ottobre gli spazi del Parco tecnologico di Pula.

“Ho visto grande entusiasmo nei ragazzi e nei giovanissimi – ha detto il presidente della Regione Autonoma della Sardegna, Francesco Pigliaru, che ha visitato la manifestazione – e se c’è una cosa che dobbiamo fare in questo momento è aiutare i giovani a essere pronti ad affrontare un mondo che è già molto tecnologico. Si parla di terza rivoluzione industriale e vedere questa naturale curiosità dei nostri giovani di fronte a un mondo digitale così articolato è molto bello. Dobbiamo partire da qui, con questa bella iniziativa e portarla in tutte le scuole, investendo nella formazione dei docenti e delle nuove generazioni”.

Grande interesse, ad esempio, ha suscitato la presentazione del robot umanoide NAO. L’ingegnere Emanuele Micheli della Scuola di Robotica ha mostrato le possibili interazioni con una performance che ha letteralmente lasciato a bocca aperta i più piccoli. Micheli ha coinvolto i presenti per spiegare le potenzialità di questi progetti, illustrando nel dettaglio anche alcuni degli eventuali utilizzi.

Al termine della prima giornata, inoltre, sono stati assegnati i riconoscimenti del concorso “Scienza che passione”, volto a individuare i due migliori progetti di divulgazione scientifica rivolti rispettivamente al largo pubblico e alle scuole. Per la sezione dedicata al largo pubblico è stato selzionato il progetto “Fattori di Scala” di MareTerra Onlus; per la sezione destinata alle scuole il premio è andato all’Associazione culturale Teatro Impossibile, che ha presentato il progetto “Neuroni Connessi – Usa la rete con la testa”.

Sfoglia la photogallery.

E’ Alessandro Ligas il vincitore del contest Instagram che ha messo in palio un iPad tra tutti coloro che hanno condiviso con l’hastag #Science2day le foto scattate durante l’evento. Qui per sapere di più. Tutte le foto e i video postati a questo link.

Con Science2Day si conclude il progetto di divulgazione scientifica che, dall’ottobre 2014, ha visto Sardegna Ricerche impegnata in molteplici attività, tra cui: la rassegna di 7 Science Café; i Science Camp che hanno dato l’opportunità a 48 studenti, provenienti dalle scuole superiori di tutta la regione, di visitare ed esplorare 3 centri di ricerca isolani (CRS4 di Pula, IMC – Centro Marino Internazionale di Oristano, Porto Conte Ricerche di Alghero) e che hanno consentito a Sardegna Ricerche di ricevere, il 17 settembre a Roma, il Premio internazionale EUROMEDITERRANEO 2015, promosso da Confindustria e dall’Associazione italiana della comunicazione pubblica e istituzionale.