di 

I 5 vincitori di APP4Sud: le app che raccontano l’innovazione del Mezzogiorno

Sono cinque i vincitori di APP4Sud - il contest online lanciato da FPA per individuare e promuovere le migliori App che raccontano e valorizzano il territorio delle regioni del Mezzogiorno, integrando tecnologia digitale con narrazione e coinvolgimento dell’utente – premiati oggi tra i 25 finalisti che hanno partecipato alla giornata conclusiva di “Porte aperte all’innovazione”. La premiazione chiude la due giorni dedicata alle politiche di coesione per l’innovazione e lo sviluppo sostenibile del Mezzogiorno organizzata da FPA, con il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, della Città di Palermo e della Regione Siciliana, ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo

Photo by Nong Vang on Unsplash - https://unsplash.com/photos/0b4QY1ZkdYg

L’app “Studiare Migrando”, che con una piattaforma di eLearning aiuta i giovani migranti in Italia a prepararsi per l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione nelle scuole o CPIA, realizzata dall’Istituto per le tecnologie didattiche di Palermo del CNR nella categoria “Lavoro, legalità, lotta alle diseguaglianze e competenze”. Poi “MUV (Mobility Urban Values)” dell’Associazione PUSH di Palermo, che trasforma la mobilità urbana in uno sport, permettendo di guadagnare punti muovendosi a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici o condividendo il veicolo con altri utenti, nella categoria “Reti, infrastrutture e gestione del territorio”. Nella stessa categoria, l’applicazione “VR – in viaggio con le merci” del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Direzione generale Sviluppo del territorio, programmazione e progetti internazionali – PON Infrastrutture e Reti 2014/2020), con cui gli utenti possono immergersi in un video di realtà virtuale e seguire il viaggio delle merci lungo il Corridoio Scandinavia-Mediterraneo. E ancora “BaRisolve” del Comune di Bari, che permette ai cittadini di segnalare in tempo reale problemi, disagi e disservizi, attivando il Gps e scattando una foto, nell’ambito “Innovazione digitale e sostenibile”. E infineMatè (Matera is now)”, l’applicazione di Ectware Srl che offre un navigatore turistico di Matera e permette ai visitatori di raccontare le loro storie tramite audio, video, testi e immagini, nella categoria “Cultura, istruzione e sviluppo delle competenze”.

Sono i cinque vincitori di APP4Sud - il contest online lanciato da FPA per individuare e promuovere le migliori App che raccontano e valorizzano il territorio delle regioni del Mezzogiorno, integrando tecnologia digitale con narrazione e coinvolgimento dell’utente – premiati oggi tra i 25 finalisti che hanno partecipato alla giornata conclusiva di “Porte aperte all’innovazione”. La premiazione chiude la due giorni dedicata alle politiche di coesione per l’innovazione e lo sviluppo sostenibile del Mezzogiorno organizzata da FPA, con il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, della Città di Palermo e della Regione Siciliana, ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo.

“Col premio APP4Sud abbiamo voluto raccontare il meglio dell’innovazione sostenibile nel Mezzogiorno e mostrare concretamente come l’innovazione possa migliorare la nostra vita quotidiana – afferma Gianni Dominici, Direttore Generale di FPA –. I cinque progetti premiati mostrano come attraverso la trasformazione digitale si possano sviluppare nuove competenze, nuove forme di collaborazione fra cittadini e pubbliche amministrazioni e offrire servizi migliori e più accessibili sul territorio”.

Ecco il dettaglio delle soluzioni premiate

  • CNR – Istituto per le tecnologie didattiche di Palermo: Studiare Migrando
Studiare Migrando è una piattaforma e-learning ideata dall’Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR, insieme alla Scuola di Lingua italiana per Stranieri (ITASTRA) dell'Università̀ di Palermo e all’UNICEF, con il patrocinio dell'USR Sicilia per aiutare i giovani migranti che vivono in Italia a prepararsi per l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione. Il progetto prevede la realizzazione di sette moduli interattivi, di cui due per rafforzare le competenze sull’uso della lingua italiana per comunicare e cinque finalizzati a sviluppare le conoscenze e le competenze richieste dall'esame. Si può accedere alla piattaforma attraverso la App Studiare Migrando, disponibile per dispositivi Android e iOS e su computer Windows e Apple. Attualmente si sta concludendo la fase sperimentale del progetto, che ha coinvolto 800 minori stranieri non accompagnati ospitati in strutture siciliane. Terminata questa fase, l’app verrà aperta, consentendo a chiunque di auto-registrarsi.

  • Associazione PUSH: MUV
MUV (Mobility Urban Values) è una piattaforma digitale, finanziata dalla Commissione Europea attraverso il programma Horizon 2020, che mira a incentivare abitudini più sostenibili e salutari trasformando la mobilità urbana in uno sport. Si gioca attraverso una App, appena lanciata e disponibile per dispositivi Android e iOS in versione beta, e la meccanica di gioco è molto semplice: si guadagnano punti ogni volta che ci si muove a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici o condividendo il proprio veicolo con altri utenti. I punti permetteranno agli atleti della mobilità urbana di ricevere l'attenzione di sponsor che offrono premi e sconti agli utenti più virtuosi. Tutti i dati raccolti sono anonimi e condivisi con la cittadinanza per stimolare il dibattito sulla mobilità attiva e influenzare quindi le decisioni sulle politiche urbane per la sostenibilità.

  • Ministero Infrastrutture e Trasporti - PON Infrastrutture e Reti 2014/2020: VR - in viaggio con le merci
Con il video “In viaggio con le merci” l’utente viene completamente immerso nella realtà virtuale e ha la sensazione di far parte del racconto, diventando spettatore del viaggio delle merci lungo il Corridoio Scandinavia-Mediterraneo. L’obiettivo è coinvolgere l’utente in maniera diretta, attraverso un percorso guidato di “appropriazione” dei contenuti, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza in merito a temi ancora troppo distanti come le Politiche di Coesione e le opportunità che discendono dall’essere cittadino europeo. È stata sviluppata una App disponibile per iOS e Android. Per fruire del video 3D, inoltre, il PON-IR ha realizzato i Visori Cardboard, struttura in cartoncino che trasforma qualsiasi telefono in un device per la Realtà Virtuale.

  • Comune di Bari: BaRisolve
BARisolve è una App che permette di fornire ai cittadini un canale diretto di collaborazione attiva con l’Amministrazione Comunale per segnalare in tempo reale problematiche urbane, disagi e disservizi, attivando il Gps, scattando una foto e inviando le informazioni utili a identificare il problema. Attraverso l’App il cittadino potrà ricevere avvisi, notizie e notifiche riguardo lo stato di avanzamento della propria segnalazione. Tutte le segnalazioni sono prese in carico dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune e dai dipartimenti più idonei alla gestione del problema. Tutti i dati delle segnalazioni confluiscono nel progetto M.U.S.I.C.A. (Monitoraggio Urbano attraverso Soluzioni Innovative per Città Agili) e nell’archivio OpenData, arricchendo così i dati di monitoraggio urbano a disposizione del Comune e dei cittadini.

  • Etcware Srl: Matè (Matera is now)
Matè (Matera is now) è una app per il turismo culturale a Matera realizzata da Enea con la piattaforma software Mapcast™ sviluppata da Etcware srl nell’ambito di un progetto R&S finanziato con fondi POR-FESR 2007-2013. Per lo sviluppo della app Matè sono stati usati la redazione cloud di Mapcast™ per l’immissione real time dei contenuti, la app Mapcast™ Zoom opportunamente personalizzata, il repository semantico di Mapcast™. La piattaforma permette di pubblicare contenuti in tempo reale sulla app. All’interno della app sono disponibili 8 itinerari, ed oltre 50 storie (audio, video, testi, immagini). La app mette a disposizione sugli itinerari un navigatore turistico che guida i visitatori lungo il percorso e propone loro le storie. I contenuti e identità grafica costituita dalla homepage della app sono stati sviluppati da Enea nel progetto “Smart Basilicata” insieme agli studenti di Matera che hanno raccontato la città attraverso itinerari significativi per un turismo culturale e sostenibile.


Tutti i progetti finalisti di APP4SUD sono consultabili al sito FORUM PA Challenge