di 

“Territori d’Italia”: Ancitel e FPA insieme per la Programmazione e lo Sviluppo delle Comunità locali

FPA in collaborazione con Ancitel avvia il progetto “Territori d’Italia”, un insieme di soluzioni innovative pensate per Autonomie Locali, Unioni di Comuni e Regioni per favorire la gestione della conoscenza e per supportare la gestione integrata della nuova programmazione introdotta con il Documento Unico di Programmazione (DUP).

Photo by Henry Be on Unsplash

Tracciare la mappa socioeconomica del territorio è il primo passo per le amministrazioni che devono fare programmazione, prendere decisioni e definire strategie per lo sviluppo e il benessere del territorio stesso. Partire dalla conoscenza, quindi, è la priorità che FPA ha messo al centro di numerose iniziative sviluppate negli ultimi anni con Amministrazioni locali, regionali e nazionali. Iniziative pilota che ora convergono nel progetto “Territori d’Italia” , un insieme di soluzioni innovative pensate per Autonomie Locali, Unioni di Comuni e Regioni e realizzate da FPA in collaborazione con Ancitel. In pratica, una suite di servizi per favorire la gestione della conoscenza e per supportare la gestione integrata della nuova programmazione introdotta con il Documento Unico di Programmazione (DUP), in modo da farlo evolvere da mero adempimento formale a strumento strategico e dinamico della governance dello sviluppo sostenibile dei sistemi territoriali.

Il progetto e i servizi connessi sono stati presentati il 19 settembre nel corso di un webinar di cui mettiamo a disposizione la registrazione

“Stiamo vivendo un periodo di trasformazioni profonde della società – sottolinea Carlo Mochi Sismondi, Presidente di FPA – che richiede ai governi locali di rivedere il loro ruolo e la loro azione nel compito impegnativo di promozione del Benessere Equo e Sostenibile delle loro Comunità. Per far questo è necessario poter contare su piattaforme digitali solide, flessibili, pensate e testate per le Autonomie locali”.

Questi i servizi che Ancitel e FPA mettono a disposizione (tutti offerti sul MEPA, mercato elettronico per le amministrazioni pubbliche):

1. Il Benessere Equo e Sostenibile (BES) per la valutazione dello “Stato di Salute” e del posizionamento competitivo dei Sistemi Territoriali secondo il modello definito da ISTAT, declinato da FPA nella dimensione locale. Il servizio, da popolare con i dati territoriali relativi agli indicatori del modello, mette a disposizione un ampio ventaglio di funzioni di analisi, fra cui, in particolare, un ambiente integrato di Grafici Radar che consentono di:

  • evidenziare il posizionamento del BES per il Sistema Territoriale con i dati di partenza;
  • impostare i valori target dei singoli indicatori per il periodo pianificato, suddividendolo in milestones (annuali, trimestrali, mensili);
  • verificare dinamicamente andamenti e criticità rilevati per i singoli indicatori, generando in automatico i Grafici Radar a livello delle Dimensioni/Aree del modello e del BES valutato sinteticamente.

Il servizio si presta per supportare sia la fase di definizione ex-ante delle Linee Programmatiche e delle Strategie per attuarle, sia quella di valutazione in itinere ed ex-post dell’impatto degli interventi promossi dalle Amministrazioni.

2. La Sana e Buona Gestione per l’analisi dello “Stato di Salute” delle Autonomie Locali e dei punti di forza e di debolezza delle Amministrazioni misurati in termini di:

  • Efficienza
  • Efficacia
  • Sostenibilità

3. La Governance della Programmazione Integrata delle Autonomie Locali e delle Unioni di Comuni, con un focus particolare sugli obiettivi di Crescita Economica e Sviluppo Sostenibile. Il servizio è complementare alle soluzioni gestionali operative previste dall’Armonizzazione Contabile e supporta il Controllo Strategico di tutto il ciclo di Programmazione delle Autonomie Locali mettendo a disposizione un ambiente avanzato di Cruscotti per il monitoraggio, il controllo e la valutazione dei risultati (output) dell’operato dell’Amministrazione. La Governance della Programmazione proposta da Ancitel e FPA consente di gestire in maniera dinamica:

  • il Documento Unico di Programmazione (DUP) derivandolo dal documento del DUP organizzato per Missioni e Programmi del Bilancio, riclassificato per Linee Programmatiche in modo da adeguarlo alle esigenze del Controllo Strategico;
  • il Programma Esecutivo di Gestione (PEG), declinando i Programmi e gli Obiettivi Operativi del DUP in Progetti e Obiettivi Esecutivi;
  • il Sistema di Rendicontazione Istituzionale per rispondere agli obblighi di legge.

È in fase di progettazione un servizio per la Comunicazione Sociale verso il Territorio della Governance della Programmazione per accompagnare e consolidare il processo di partecipazione e condivisione da parte della Comunità locale di strategie e programmi.

4. Il Riassetto del Territorio in Ambiti Ottimali, con un servizio che consente di gestire:

  • l’analisi ex-ante di compatibilità e sostenibilità delle aggregazioni;
  • il monitoraggio in itinere del processo associativo;
  • la valutazione ex-post dei risultati raggiunti e dell’impatto del processo di Riordino sui processi di Sviluppo locale.

FPA avvierà, inoltre, i Forum della Conoscenza per lo Sviluppo, laboratorio virtuale in rete con le amministrazioni finalizzato a far emergere le esigenze di nuovi servizi e la definizione di modelli, soluzioni e dati per valorizzare e promuovere la conoscenza utile a supportare i processi di crescita economica e sviluppo sostenibile dei sistemi territoriali.