Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Al via il nuovo bando URBACT per la creazione di Action Planning Network

Home Città e Territori Al via il nuovo bando URBACT per la creazione di Action Planning Network

Lo scorso 7 gennaio è stato pubblicato il nuovo bando per la creazione di 23 nuovi Action Planning Networks, ovvero reti finalizzate alla creazione di piani d’azione locale su temi di comuni interesse per un gruppo di 7-10 città provenienti da paesi diversi. Le partnership, locali e transnazionali, mirano allo scambio e alla condivisione di esperienze e competenze tra le città europee per produrre dei piani d’azione integrati che potranno essere applicati, a livello locale, dalle città partecipanti. Il 22 gennaio ANCI organizza a Roma l’Infoday nazionale.

16 Gennaio 2019

S

Simone d’Antonio, Area Studi e Ricerche ANCI

URBACT ha rappresentato negli ultimi anni una delle opportunità più interessanti per le città italiane che intendono affrontare le sfide dello sviluppo sostenibile guardando all’Europa e al confronto con altre realtà urbane.

Lo scorso 7 gennaio è stato pubblicato il nuovo bando per la creazione di 23 nuovi Action Planning Networks, ovvero reti finalizzate alla creazione di piani d’azione locale su temi di comuni interesse per un gruppo di 7-10 città provenienti da paesi diversi.

Le partnership, locali e transnazionali, mirano allo scambio e alla condivisione di esperienze e competenze tra le città europee per produrre dei piani d’azione integrati che potranno essere applicati, a livello locale, dalle città partecipanti.

La realizzazione di queste azioni, di impatto concreto sui territori e riguardanti gli Obiettivi tematici della Politica di coesione europea, è promossa grazie all’utilizzo del metodo URBACT, che si fonda sul principio dello scambio tra le città e dell’apprendimento reciproco attraverso il supporto di strumenti ed esperti tematici.

Il bando si rivolge alle città europee di ogni tipologia e dimensione dei 28 stati membri, della Svizzera e della Norvegia e alle agenzie locali. Tra i beneficiari non appartenenti ad una realtà cittadina, sono ammesse le autorità provinciali, regionali e nazionali, le università e i centri di ricerca che si occupano di questioni urbane.

Il 22 gennaio ANCI, Punto nazionale di contatto per l’Italia del programma, organizza l’Infoday nazionale presso la sede di via dei Prefetti 46 a Roma. L’Infoday sarà un’occasione di confronto tra le città sui temi e gli approcci da seguire per presentare una proposta progettuale e un’opportunità di apprendimento dalle esperienze virtuose delle città partecipanti alle precedenti edizioni del bando, come Genova, Cesena e Casoria.

E’ possibile iscriversi all’Infoday attraverso la pagina Eventbrite dedicata all’evento mentre richieste di approfondimento su focus tematici specifici e idee progettuali da sviluppare nel corso del Laboratorio di co-progettazione, che avrà luogo sempre presso ANCI nel pomeriggio del 22 gennaio, possono essere inviate alla mail s.dantonio@anci.it.

Per la prima volta ANCI organizza, come National URBACT Point, oltre all’Infoday nazionale di Roma del 22 gennaio, una serie di appuntamenti regionali di presentazione del bando URBACT III che hanno l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero di comuni nel principale programma europeo sullo sviluppo urbano sostenibile.

Gli Infoday regionali sono organizzati secondo il seguente calendario:

Su questo argomento

APP PA: l'elenco delle app ufficiali della Pubblica Amministrazione