Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Aspettando SCE2014: Smart City e nuove prospettive in anteprima a FORUM PA 2014

Home Città e Territori Aspettando SCE2014: Smart City e nuove prospettive in anteprima a FORUM PA 2014

Da due anni ormai FORUM PA è impegnato attivamente nella diffusione dei temi e dei modelli legati allo sviluppo intelligente delle città. Anche la XXV edizione di FORUM PA sarà, dunque, una tappa importante di questo percorso che culminerà ad ottobre con terza edizione di Smart City Exhibition a Bologna. Chi volesse conoscere le esperienze che si stanno confermando sul campo come elementi cardine e quelle, invece, totalmente inedite, in grado di aprire la strada a nuovi modelli, potrà godersi un’anteprima a FORUM PA 2014.

7 Maggio 2014

R

Redazione FORUM PA

Da due anni ormai FORUM PA è impegnato attivamente nella diffusione dei temi e dei modelli legati allo sviluppo intelligente delle città. Anche la XXV edizione di FORUM PA sarà, dunque, una tappa importante di questo percorso che culminerà ad ottobre con terza edizione di Smart City Exhibition a Bologna. Chi volesse conoscere le esperienze che si stanno confermando sul campo come elementi cardine e quelle, invece, totalmente inedite, in grado di aprire la strada a nuovi modelli, potrà godersi un’anteprima a FORUM PA 2014.

Diversi gli appuntamenti congressuali di questa edizione di FORUM PA (27 – 29 Maggio, Palazzo dei Congressi di Roma) dedicati alla governance delle città intelligenti e che si legano a temi quali: open government, pa digitale, programmazione europea, imprese e sviluppo [qui trovate un elenco completo].

Smart City, verso dove stiamo andando?

Chi parteciperà agli eventi di incontro, discussione e lavoro collaborativo organizzati all’interno della tre giorni di FORUM PA 2014 avrà anche l’opportunità di contribuire alla costruzione del nuovo programma della manifestazione di Bologna. Rispetto alle due passate edizioni, infatti SMART City Exhibition 2014 si muoverà in una direzione un po’ diversa per due ragioni:

1)    Gli ambiti di discussione. L’esperienza accumulata ha portato ad individuare sei assi portanti su cui lavorare per progettare uno sviluppo intelligente della città e del territorio:

a. I Modelli emergenti e quelli consolidati. Sarà dato spazio a quei modelli che meglio interpretano il principio di sussidiarietà orizzontale, che introducono nuovi elementi di sostenibilità economica – come la sharing economy – e che danno spazio alle iniziative dal basso, come quello delle transition town.

b. Le Politiche in corso. Le iniziative in corso devono essere messe a sistema: Agenda Urbana, nuova programmazione europea, Agenda Digitale, EXPO 2015, riforma della Aree Metropolitane e Decreto Crescita 2.0 .

c. Gli strumenti. L’attuazione di politiche innovative necessita di competenze adeguate e di strumenti operativi: da quelli di analisi (come il Rapporto ICityRate) fino agli strumenti finanziari capaci di garantire l’attuazione delle politiche.

d. La piattaforma tecnologica. La tecnologia è un formidabile strumento abilitante delle politiche operative, a partire dalle infrastrutture telematiche, la Data Analysis, l’Internet of Things e gli Open Data.

e. Le politiche settoriali. Una visione sistemica del territorio si declina in politiche settoriali relative ai diversi ambiti del governo del territorio.

f. I soggetti e le reti. Molte attività saranno organizzate in collaborazione con l’Osservatorio ANCI sulle Smart City, le Università, Unioncamere, il CNR, l’ENEA, il territorio regionale e metropolitano, con un’apertura sempre più indirizzata alla dimensione internazionale.

 

2)    Il focus sullo Smart life. SMART City Exhibition 2014 sta portando avanti un gruppo di lavoro comune con SAIE – il Salone dell’Innovazione Edilizia. Il Comitato d’Indirizzo, riunitosi l’11 aprile scorso, vede protagonisti attivi esponenti della politica, della pubblica amministrazione, della gestione e della trasformazione del territorio, dell’economia, della finanza, della ricerca, delle imprese e della cittadinanza attiva. Un gruppo plurale e multi-stakeholder che ambisce a far evolvere in politiche organiche e concrete di trasformazione e gestione del territorio le tante idee, progetti e singole iniziative alternate in questi anni. La collaborazione con SAIE darà vista ad un programma congressuale congiunto dal titolo Costruiamo le città del futuro!”, sottotitolo “L’Italia che vuole ripartire, l’Italia che sa ripartire!”, ma soprattutto ad una spazio co-progettato con i portatori di esperienze reali, dedicato prevalentemente alle applicazioni Smart Life. Si allarga così drasticamente il concetto di intelligenza oltre i confini del tecnologico fine a se stesso, fino a quelli di piacere e utilità.

Dunque per chi si interessa di Smart City il prossimo appuntamento è a Roma a FORUM PA 2014 il 27 28 e 29 maggio per progettare e costruire insieme SMART City Exhibition 2014.

 

 

Su questo argomento

APP PA: l'elenco delle app ufficiali della Pubblica Amministrazione