Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Bologna e Regione Emilia Romagna, territori smart a #SCE2014

Home Città e Territori Bologna e Regione Emilia Romagna, territori smart a #SCE2014

Bologna Smart City è l’incubatore dove il Comune di Bologna, insieme a Università di Bologna e Aster e alcune realtà del territorio – Acer, ICIE, Aeroporto di Bologna, Engeneering, Coop Adriatica – si conferma spazio di condivisione di progettualità smart che, in linea con le esperienze europee, cercano di valorizzare le conoscenze e le innovazioni tecnologiche per migliorare la qualità di vita delle nostre comunità.

22 Ottobre 2014

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Bologna Smart City è l’incubatore dove il Comune di Bologna, insieme a Università di Bologna e Aster e alcune realtà del territorio – Acer, ICIE, Aeroporto di Bologna, Engeneering, Coop Adriatica – si conferma spazio di condivisione di progettualità smart che, in linea con le esperienze europee, cercano di valorizzare le conoscenze e le innovazioni tecnologiche per migliorare la qualità di vita delle nostre comunità. Il 22 ottobre, giornata inaugurale, alle ore 10.00 ci sarà l’incontro Incubatore di area metropolitana: partendo dall’esperienza del progetto “le Serre dei Giardini” promosso da Comune di Bologna, Kilowatt, Fondazione Marino Golinelli, Aster, è prevista la partecipazione di realtà pubbliche, private o nate dalla collaborazione pubblico-privata.

Nel pomeriggio, alle 15.30, si parla di co-produzione e coinvolgimento con l’incontro Citizen focus: dal coinvolgimento alla co-produzione: design dei servizi, innovazione sociale, esperimenti di partecipazione attiva si confrontano per realizzare pienamente la vera co-produzione.

Anche la Regione Emilia Romagna presenta i suoi progetti a Smart City Exhibition. Sempre mercoledì 22 ottobre, all’interno dello spazio Smarter Emilia Romagna, sarà presentato HOMER, progetto strategico del programma MED, nato con l’obiettivo generale di contribuire a sfruttare appieno attraverso gli Open Data il potenziale dei PSI (Public Sector Information) nel Mediterraneo. Alle 12.00, sarà la volta di Cyberpaziente e Cybercondria: come sfruttare al meglio la tecnologia per migliorare il rapporto medico paziente: l’incontro farà il punto sull’attuale relazione medico-paziente alla luce degli ultimi rapporti del Censis, da cui emerge che internet è il mezzo di consultazione delle informazioni sanitarie a cui si rivolgono sempre più persone. Nel pomeriggio, alle 14.30, Makers in rete! Mak-ER il network di fabbricazione digitale dell’Emilia-Romagna presentazione del primo modello di makers territoriale che intende fornire risposte su come fare per capitalizzare l’esperienza, le attività e le energie delle realtà di fabbricazione digitale e in che modo aiutare questi soggetti a lavorare assieme, conoscersi, condividere know-how, dialogare con le imprese, entrare nelle scuole e far entrare le stesse nei laboratori. Durante il workshop, alcuni dei primi aderenti al network regionale esporranno le loro attività, con focus su progetti legati ai temi Smart living, casa e città interattive.

 

Su questo argomento

APP PA: l'elenco delle app ufficiali della Pubblica Amministrazione