Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

I pilastri della Smart-city a FORUM PA 2013

Home Città e Territori I pilastri della Smart-city a FORUM PA 2013

Jarmo Suominen, Professore di Strategia e Innovazione; Charlie Leadbeater, esperto di open innovation e Pelle Ehn, professore di Design: durante il prossimo FORUM PA – che si terrà tra il 28 e il 30 maggio al Palazzo dei Congressi di Roma – diversi appuntamenti saranno dedicati alle Smart City.

29 Aprile 2013

F

Francesca Battistoni

Jarmo Suominen, Professore di Strategia e Innovazione; Charlie Leadbeater, esperto di open innovation e Pelle Ehn, professore di Design: durante il prossimo FORUM PA – che si terrà tra il 28 e il 30 maggio al Palazzo dei Congressi di Roma – diversi appuntamenti saranno dedicati alle Smart City.
Il 29 maggio mattina nella sala Auditorium si parlerà infatti di Human Smart City, the Vision in occasione anche della Conferenza Finale del Progetto PERIPHÈRIA [è già possibile iscriversi all’evento].

 

La Smart City è ormai un modello per l’applicazione di servizi futuri e di infrastrutture volte al miglioramento radicale dei servizi urbani in termini di efficienza e sostenibilità. In recenti esperienze in questo settore, tuttavia, una nuova visione è emersa: il concetto di Human Smart City, focalizzato sull’applicazione di approcci incentrati sui cittadini, sulla co- progettazione e sviluppo di servizi. Sta diventando chiaro che l’
"Intelligenza" intesa solo come sensori, misuratori, e infrastrutture rischia di trascurare il coinvolgimento del cittadino, di spingerlo fuori dal processo, di vederlo esclusivamente come un utente. Il convegno del 29 maggio esplorerà dunque questo modello emergente definendo l’ “intelligenza” come chiarezza di visione, responsabilizzazione dei cittadini, partecipazione.

La prima parte dell’evento sarà dedicata alla definizione del contesto e al transito verso l’Human Smart City nelle politiche nazionali e comunitarie, si presenterà poi lo stato dell’arte dei più importanti centri di ricerca del mondo sul tema, e in una tavola rotonda con gli esperti e i sindaci delle principali città italiane si discuterà la rilevanza e l’applicazione di questa visione.

 

Nella parte introduttiva ci sarà la relazione “the human side of new media” tenuta dal Professore Jarmo Suominen, specializzato in strategie di innovazione e processi di gestione della customer experience. Il Professor Suominen è direttore dell’Istituto Casa futura presso l’Università Aalto di School of Art & Design. Egli è visiting scientist in MIT Design Lab e ha vinto numerosi premi in concorsi di architettura in Finlandia e in Europa.

Tra i più importanti relatori ci saranno inoltre Charlie Leadbeater che presenterà un intervento sull’ Open Innovation e Pelle Ehn, Professore di Design Thinking.

Charlie Leadbeater è consulente per l’innovazione per governi, città e imprese di tutto il mondo. È Senior Associate di ricerca con Demos, l’influente think tank di Londra, e Visiting Fellow presso la Fondazione Nazionale per la Scienza, la Tecnologia e le Arti Britannica “The Young Foundation”.

I suoi keynote TED sulle frontiere dell’innovazione sono stati visti da più di 800.000 persone.

La rivista Spectator l’ha descritto come "il mago del web", dopo la pubblicazione del suo bestseller "We Think: mass innovation not mass production", che si incentra sul tema della collaborazione e delle forme aperte di innovazione rese possibili dal web. Vincitore del prestigioso Premio David Watt per il giornalismo, Charlie è stato un consulente chiave per il team di Tony Blair presso l’Unità Politica di Downing Street specializzandosi nell’ impatto di Internet e dell’economia fondata sulla conoscenza, aiutando a definire la politica del governo su questi fronti. Ha redatto il Libro Bianco del governo britannico “Our Competitive Future: Building the Knowledge Driven Economy” che è stato uno dei primi documenti politici in tutto il mondo a sostenere che le economie avanzate sarebbero diventate sempre più dipendenti dall’innovazione per la crescita.

Pelle Ehn è professore presso la Scuola di Arti e Comunicazione di Malmö University e uno dei fondatori della scuola e dell’Istituto Interactive. Per gli ultimi 15 anni la sua ricerca si è focalizzata sul design e sui media digitali. I suoi libri e articoli su riviste e conferenze internazionali in materia includono il tema del rapporto tra computer e democrazia (1987) un Manifesto per una Bauhaus digitale (1998) e recentemente lo studio della social innovation e del participatory design. In particolare la visione innovativa di Pelle Ehn si esplicita nella pratica di progettazione basata su modi per combinare il design creativo con un approccio partecipativo che comprenda pratiche, valori estetici e democrazia.

Sarà presente, tra gli altri, Joel Bacquet, Head of Sector Unit “ICT for Health”, DG Information Society and Media, European Commission.

A presto per altre anticipazioni!

 

Per iscriverti al convegno "Human Smart Cities: The Vision" del 29 maggio a FORUM PA 2013 clicca qui

Su questo argomento

APP PA: l'elenco delle app ufficiali della Pubblica Amministrazione