Non c’è innovazione senza il territorio

Home Città e Territori Non c’è innovazione senza il territorio

Grandi manovre d’autunno nel campo dell’innovazione in un ping pong tra centro e territorio decisamente interessante. Una dialettica cui FORUM PA partecipa con un road show per l’Italia, che partirà nell’ultima decade di ottobre, incentrato proprio sul reciproco necessario ascolto tra i diversi livelli di governo per la diffusione dell’innovazione nella PA e nei sistemi territoriali.

29 Settembre 2009

C

Carlo Mochi Sismondi

Articolo FPA

Grandi manovre d’autunno nel campo dell’innovazione in un ping pong tra centro e territorio decisamente interessante. Una dialettica cui FORUM PA partecipa con un road show per l’Italia, che partirà nell’ultima decade di ottobre, incentrato proprio sul reciproco necessario ascolto tra i diversi livelli di governo per la diffusione dell’innovazione nella PA e nei sistemi territoriali.

Dal lato del Governo, alla strategia di e-government lanciata da Brunetta lo scorso gennaio, si affianca il progetto di i-society (inclusione e cittadinanza digitale) e il progetto di i-economy (maggiore competitività per le imprese tramite l’innovazione tecnologica) che ieri ci ha raccontato il Capo del Dipartimento per la digitalizzazione della PA e l’innovazione, Renzo Turatto, e che sarà divulgato, dopo un’ampia consultazione, a metà ottobre.

Arriva poi un nuovo Direttore generale al CNIPA, il Centro ormai prossimo a diventare DigitPA: è Giorgio De Rita sbarcato da Nomisma.

Arriveranno, infine, entro l’anno, almeno così ha assicurato ieri Brunetta a Milano, anche gli 800 milioni di euro per il cosiddetto “piano Caio-Romani-Brunetta” sulla larga banda e la lotta al digital divide.

Dal lato del territorio il Comune di Venezia si conferma come centro di innovazione e propone, per la fine di ottobre, un barcamp di tre giorni sul tema dell’Amministrazione 2.0. Siamo, come ricorderete, molto impegnati sull’argomento e abbiamo contribuito alla stesura di un manifesto che vi proponiamo in anteprima.

L’innovazione sarà anche centrale nell’Assemblea ANCI di Torino che si svolgerà dal 7 al 10 ottobre e che vedrà anche la partecipazione del Ministero per la PA e l’Innovazione con l’iniziativa “Mettiamoci la faccia” (gli emoticons di cui abbiamo spesso parlato) e con una particolare attenzione per i piccoli comuni

Sempre nella prossima settimana infine l’Istituto CNR di Informatica e Telematica di Pisa propone l’edizione 2009 dell’Internet Governance Forum in preparazione dell’incontro IGF dell’Onu in programma a Novembre a Sharm el Sheikh. Non è propriamente un incontro “territoriale”, ma è bizzarro come sia scomparsa in questa edizione la presenza, anche formale, del Ministero di Brunetta che aveva invece co-promosso l’appuntamento dell’anno scorso a Cagliari.

Per saperne di più sui Forum dell’Innovazione vai alla sezione Iniziative

Se uno dei problemi principali di questa tumultuosa fase di “innovazione senza risorse” (o se volete di “innovazione in tempo di crisi”) è lo scarso e solo episodico confronto tra centro, regioni ed enti locali, il tour dei Forum dell’innnovazione” che stiamo organizzando in stretta collaborazione con il Ministro Brunetta e alcune regioni italiane, parte, invece, proprio dalla convinzione che non c’è innovazione nel Paese senza il coinvolgimento delle forze vitali del territorio.

Occorre una nuova governance dell’innovazione promuovendo sul territorio il confronto su una visione condivisa degli obiettivi di modernizzazione, che porti ad un cambiamento diffuso e sostenibile nelle performance dei sistemi amministrativi territoriali, grazie all’impegno responsabile di tutti gli attori coinvolti in questi processi: la PA sicuramente, ma anche le università, i centri di ricerca e le imprese.

Il percorso dei Forum dell’Innovazione è la strada individuata per concretizzare la strategia di ascolto e condivisione degli obiettivi di modernizzazione.
Si tratta di un ciclo di eventi che toccano le cinque macroregioni (Nord-Est; Nord-Ovest; Centro, Sud, Isole), ospitati di volta in volta da una Regione che co-promuove e firma l’iniziativa insieme con il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione.
Obiettivo trasversale dell’iniziativa è la promozione della conoscenza reciproca, che significa emersione delle esperienze territoriali più avanzate, ma anche lettura ed interpretazione delle criticità, come momenti fondamentali nell’elaborazione di una visione comune di sviluppo locale sostenuto dai processi virtuosi di una moderna pubblica amministrazione.

I Forum dell’Innovazione sono, inoltre, occasione per l’allargamento della rete dei soggetti che contribuiscono attivamente alle iniziative di innovazione promosse dal Ministro e, più in generale, per favorire lo sviluppo di una solida rete di interazioni e relazioni tra soggetti per la diffusione dell’innovazione.

I Forum dell’Innovazione sono, quindi, un ciclo di eventi che insieme formano un viaggio nell’Italia che si impegna per innovare profondamente la Pubblica Amministrazione e i sistemi territoriali di riferimento. Non si tratta di eventi tra di loro privi di connessione, bensì di un percorso che, dopo aver toccato tutto il territorio italiano, ha un suo momento di sintesi in un incontro nazionale che si svolgerà a Roma nell’ambito del FORUM PA 2010.

Questo il calendario previsto: 

  • 19 OTTOBRE: FORUM DELL’INNOVAZIONE Nord Est – Piazzola sul Brenta (PD) Villa Contarini
  • 16 DICEMBRE: FORUM DELL’INNOVAZIONE Nord Ovest – Genova 
  • FEBBRAIO: Forum dell’Innovazione MEZZOGIORNO (CAMPANIA)
  • MARZO: Forum dell’Innovazione Isole (SARDEGNA)
  • APRILE: Forum dell’Innovazione Centro (TOSCANA)
  • MAGGIO (FORUM PA): Incontro conclusivo nazionale (ROMA)

Ne riparleremo, proponendovi anche di volta in volta ulteriori materiali di approfondimento e di discussione ma ci tenevo, intanto, ad anticipare

Su questo argomento

Servizi digitali ai cittadini: “Il digitale non potrà mai sostituire del tutto le persone”