Smart Cities Marketplace: la piattaforma europea per scoprire e creare progetti intelligenti

Home Città e Territori Smart Cities Marketplace: la piattaforma europea per scoprire e creare progetti intelligenti

Smart City Marketplace è la piattaforma europea che connette i protagonisti delle città intelligenti. Grazie alla piattaforma è possibile conoscere i progetti smart delle altre città europee, plasmare e concretizzare le proprie idee innovative

26 Gennaio 2022

C

Francesca Carboni

FPA, redattrice progetto ICity Club

Photo by Markus Spiske on Unsplash

Dalla fusione di “Marketplace of the European Innovation Partnership on Smart Cities and Communities (EIP-SCC Marketplace)” e di “Smart Cities Information System (SCIS)”, prende vita lo Smart Cities Marketplace

Nel rispetto dei canoni che definiscono una smart city, cioè il luogo in cui le reti e i servizi tradizionali sono resi più efficienti con l’uso di soluzioni digitali a beneficio dei suoi abitanti e del business, la piattaforma Smart Cities Marketplace vuole unire città, industrie, PMI, investitori, banche, ricercatori e molti altri protagonisti impegnati sul fronte smart city, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini, ma anche di aumentare la competitività delle città e delle industrie europee, per raggiungere gli obiettivi europei in materia di energia e clima. Infatti, come è noto, uno dei cardini delle smart cities è quello di utilizzare le nuove tecnologie per migliorare l’uso delle risorse a disposizione delle città e dei cittadini stessi, ma anche quello di ridurre le emissioni e perseguire gli obiettivi di sviluppo sostenibile. 

Le attività previste dallo Smart Cities marketplace sono state strutturate in un processo integrato che prevede tre fasi, appositamente orientato allo scambio di conoscenze, al supporto e allo sviluppo delle capacità delle città. La piattaforma mette a confronto le esperienze delle città europee che hanno attivato progetti per rendere intelligenti i propri territori, attraverso l’implementazione, la replica e l’upscaling delle soluzioni Smart City. 

Le fasi in questione sono “Explore-Shape-Deal”:

  • Explore dà la possibilità agli utenti di prendere conoscenza delle raccolte dei progetti e delle iniziative collegate alla Smart City, nelle diverse città. Grazie alla fase di “esplorazione” viene mantenuto in costante aggiornamento il catalogo delle best practice e delle soluzioni attivate ed implementate con successo in Europa. È la fase grazie alla quale fioriscono le idee, si possono prendere spunti e si possono, perchè no, provare ad emulare pratiche virtuose sul proprio territorio. 
  • Shape, come dice la parola stessa, aiuta i decision makers a plasmare le proprie idee, trasformandole in veri e propri progetti, che riescono in un secondo momento ad attrarre investitori pubblici e privati. La seconda fase dà la possibilità di dare vita ad un dialogo strutturato tra tutti i principali stakeholder coinvolti.
  • Deal è la fase che permette uno scambio one-to-one tra i promotori del progetto e i membri della comunità dei finanziatori per chiudere gli accordi e finanziare i progetti.

Lo Smart Cities Marketplace offre una particolare ricchezza di informazioni sui progetti europei che supportano le ambizioni smart delle città. I progetti presenti in piattaforma fanno riferimento a tematiche come l’efficienza energetica negli edifici, le infrastrutture digitali, i distretti ad energia positiva, la mobilità urbana intelligente, e una vasta gamma di altri argomenti di rilievo per la transizione urbana sostenibile.

Al momento sono presenti più di 185 siti dimostrativi da oltre 80 progetti che forniscono tutte le informazioni necessarie per esplorare le numerose idee che nascono in Europa. 

È possibile unirsi al Marketplace con una semplice registrazione, per raccontare e condividere le iniziative che si stanno attivando, o che sono concluse, e per ampliare la rete di idee a livello internazionale in modo da attrarre quanta più innovazione possibile.

Questo articolo è stato pubblicato nell’ambito del progetto ICity Club 2021 e messo finora a disposizione in esclusiva per le città aderenti al progetto.


ICity Club, L’Osservatorio della Trasformazione Digitale Urbana di FPA, per il 2022 perfeziona gli strumenti messi a disposizione delle città aderenti, per dare vita a un laboratorio dedicato interamente all’accompagnamento e all’orientamento per la realizzazione degli obiettivi a loro dedicati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. su Su FPA Digital School è inoltre disponibile un nuovo percorso di formazione dedicato alle competenze trasversali per i dipendenti degli enti aderenti ad ICity Club. Scopri l’offerta ICity Club 2022.

Su questo argomento

Data driven decision: piattaforme digitali aperte per nuove forme di politiche pubbliche