Città e Territori

Territori, incubatori di innovazione: aperti, inclusivi e tech. Il videopodcast di FPA

Territori, incubatori di innovazione: aperti, inclusivi e tech. Il videopodcast FPA
Home Città e Territori Territori, incubatori di innovazione: aperti, inclusivi e tech. Il videopodcast di FPA

Dopo aver raccolto voci ed esperienze nel ReportagePA – Speciale Modena, in questo videopodcast di FPA abbiamo chiesto ad alcuni esperti come interpretare il “sistema locale dell’innovazione” e quali sono gli elementi che lo caratterizzano. Sono intervenuti: Aldo Bonomi, sociologo e presidente Aaster, Gianni Dominici, AD di FPA, Marta Mainieri, esperta di progettazione e gestione di community (community design), Lorenzo Benussi, Head of EdTech Unit LINKS Foundation e Ludovica Carla Ferrari, Assessora Città smart, Politiche economiche, Turismo e promozione della città, Servizi demografici del Comune di Modena. E anche in questo caso la nostra riflessione ha seguito il filo immaginario delle 3 C dell’innovazione – collaborazione, competenze e connettività (o connessioni) – che già avevano guidato il nostro viaggio nella città emiliana

7 Dicembre 2023

F

Redazione FPA

Un videopodcast di FPA dedicato ai sistemi locali dell’innovazione e a quali sono i fattori che permettono ai territori di rispondere ai cambiamenti sociali, economici e politici che in maniera sempre più veloce impattano sulle comunità. Cosa permette di trasformare questi cambiamenti in opportunità di sviluppo e crescita a beneficio di tutti, cittadini e imprese? I territori, quindi, come incubatori di innovazione. 

Nella nostra riflessione, grazie ai contributi di diversi esperti intervenuti in puntata, abbiamo seguito idealmente le 3 C dell’innovazione: collaborazione, competenze e connettività (o connessioni) che ci avevano già guidato nel corso del ReportagePA – Speciale Modena, realizzato da Gianni Dominici (AD di FPA) ed Eleonora Bove (digital content strategist di FPA). Partiamo infatti dall’esperienza della città emiliana per interrogarci su cosa significa “sistema locale dell’innovazione” e su quali sono gli elementi che lo caratterizzano. 

Sono ospiti di Michela Stentella (direttrice responsabile di forumpa.it) ed Eleonora Bove: Aldo Bonomi, sociologo e presidente Aaster, Gianni Dominici, AD di FPA, Marta Mainieri, esperta di progettazione e gestione di community (community design), Lorenzo Benussi, Head of EdTech Unit LINKS Foundation e Ludovica Carla Ferrari, Assessora Città smart, Politiche economiche, Turismo e promozione della città, Servizi demografici del Comune di Modena. 

Territori, incubatori di innovazione: aperti, inclusivi e tech. Il videopodcast FPA

Sistemi territoriali dell’innovazione

Per il professor Aldo Bonomi, sociologo e direttore di Aaster, i sistemi territoriali dell’innovazione vanno oltre i tradizionali distretti industriali, coinvolgendo una rete funzionale e attiva che guidata dalla pubblica amministrazione, coinvolge il settore produttivo e il terzo settore.  

Collaborazione

Marta Mainieri, dal canto suo, distingue il concetto di “fare rete” da quello di “comunità” a cui si dovrebbe tendere perché è qualcosa in più. E quando nasce una comunità? Quando i membri della rete condividono un’identità comune, uno scopo comune: lavorare insieme per raggiungere uno scopo più alto che coincide con un miglioramento o una crescita. 

Competenze

Lorenzo Benussi, esperto di formazione e sistemi educativi, ha sottolineato l’importanza di un approccio sistemico nella costruzione di percorsi formativi che coinvolgano non solo la scuola, ma anche gli organismi collegiali, i genitori e gli enti del terzo settore. Ha evidenziato l’importanza di sviluppare competenze digitali e di facilitare l’accesso a internet per tutti. 

Connettività (o connessioni)

L’assessora Ludovica Carla Ferrari ha sottolineato il ruolo rivestito dalla pubblica amministrazione in questo contento, non più soggetto erogatore di servizi, ma abilitante il cambiamento e soprattutto una PA aperta al territorio e sempre all’ascolto. Le nuove tecnologie sono uno strumento fondamentale, come anche l’accesso alla rete per tutti è indispensabile oggi per esercitare i propri diritti di cittadinanza digitale. Ma al contempo, tecnologie emergenti come l’AI richiedono grande attenzione. 

Territori, incubatori di innovazione

La riflessione rimane aperta, l’innovazione territoriale richiede sicuramente la collaborazione tra tutti gli attori locali, un impiego coerente delle tecnologie, favorendo l’emergere di nuove competenze e il rafforzamento di quelle già presenti.  L’innovazione germoglia in territori aperti, inclusivi e abilitanti, in grado di valorizzare le persone e gestire in modo consapevole le nuove frontiere della tecnologia, come l’intelligenza artificiale. Solo attraverso una visione sistemica e una cultura digitale diffusa, i territori possono diventare veri motori di sviluppo e benessere comune. 

Il videopodcast di FPA “Territori, incubatori di innovazione” è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Modena e l’Assessorato Città smart, Politiche economiche, Turismo e promozione della città, Servizi demografici. 

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Su questo argomento

Adaptive lighting: l’illuminazione pubblica che cambia. Il modello virtuoso del Comune di Perugia