Un nuovo sistema di rilevazione video per contrastare gli incendi boschivi

Home Città e Territori Un nuovo sistema di rilevazione video per contrastare gli incendi boschivi

È stato progettato in Spagna un nuovo sistema di monitoraggio video per controllare gli incendi boschivi.
I suoi inventori, scienziati delle università di Siviglia e di Pablo de Olavide, stanno attualmente valutando come il loro sistema potrebbe essere adattato per essere usato su velivoli senza equipaggio umano, nell’ambito del progetto AWARE finanziato dall’UE.

11 Giugno 2008

P

Letizia Pica

Articolo FPA

È stato progettato in Spagna un nuovo sistema di monitoraggio video per controllare gli incendi boschivi.
I suoi inventori, scienziati delle università di Siviglia e di Pablo de Olavide, stanno attualmente valutando come il loro sistema potrebbe essere adattato per essere usato su velivoli senza equipaggio umano, nell’ambito del progetto AWARE finanziato dall’UE.
Il sistema di visione artificiale cattura informazioni attraverso immagini registrate sia usando una tradizionale videocamera che un sistema di visione ad infrarossi. Il prof. Luis Merino della Polytechnic School of Pablo de Olavide, che ha sviluppato il sistema, spiega che le immagini vengono anche "scattate da diverse angolazioni allo scopo di aumentare la resistenza agli errori".
Le immagini rilevate dalle fotocamere vengono elaborate in un computer e quindi confrontate con i dati contenuti nel sistema. A quel punto il software è in grado di misurare l’altezza e l’angolo di inclinazione delle fiamme sul fronte dell’incendio e quindi di creare un modello 3D dell’incendio.
Molti pompieri e semplici cittadini persero la vita durante l’ondata di incendi boschivi che colpì l’Europa nel 2007. Il sistema potrebbe prevenire questi incidenti mortali in futuro, fornendo le informazioni necessarie per valutare meglio la situazione e prevenire la propagazione degli incendi. I pompieri "possono usarlo per ottenere informazioni precise in tempo reale sui modelli dell’incendio, una questione molto importante in relazione alla sicurezza delle squadre antincendio di riserva," ha detto il prof. Merino.

FONTE: Cordis

Su questo argomento

“Le Botteghe di Firenze” ai tempi del CoVid-19: come usare il digitale pubblico per la ripartenza