Torna alla manifestazione Logo manifestazione
Talk e rubriche In presenza

IT Wallet, un’innovazione a misura di persona per l’accesso a servizi pubblici e privati [RPA.44]

22 Maggio dalle 14:30 alle 15:30

Sala 7

Indirizzo copiato negli appunti

Sicuro, semplice, intuitivo e gratuito: il Sistema nazionale di portafoglio digitale (IT Wallet) si appresta a entrare nella quotidianità degli italiani. Tramite il nostro smartphone, più precisamente tramite l’appIO, potremo infatti utilizzare la nostra identità digitale e le nostre credenziali digitali. Un’innovazione a misura di cittadino, che ha l’obiettivo di ottimizzare la gestione trasparente di dati e informazioni digitali, migliorando la qualità di vita delle persone. Ma come realizzare in concreto un’innovazione di tale impatto? Durante l’evento, insieme a PagoPA e IPZS introdurremo gli elementi chiave del Sistema nazionale di portafoglio digitale e approfondiremo alcuni aspetti relativi alle prime credenziali disponibili (patente, tessera sanitaria, carta europea della disabilità). Grazie alla collaborazione di AgID e ACN, faremo inoltre il punto sulle Linee guida che definiranno le caratteristiche tecniche e le modalità di adozione dell’IT Wallet, fissando ad esempio le regole per l’accreditamento dei wallet provider privati. Illustreremo, infine, alcuni aspetti chiave legati alla sicurezza in prospettiva europea, in base a quanto previsto nel Regolamento eIDAS 2.0.

L’evento è organizzato dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri



Programma dei lavori

  • Modera

    •  Matteo Vabanesi
      Matteo Vabanesi

      Esperto di comunicazione digitale, giornalista – Dipartimento per la trasformazione digitale

      Ho conosciuto internet agli esordi, quand’era ancora a 56k e per ‘surfare il web’ era necessario prenotarsi in biblioteca. Da allora il digitale ha fatto parte del mio bagaglio da esperto e prima ancora da giornalista. Ho acquisito esperienze in campo televisivo, fotografico, editoriale, della comunicazione e dei social media, fino a occuparmi di content design e progettazione di ambienti informativi, in particolar modo per la Pubblica Amministrazione, dove ho seguito lo sviluppo di numerosi progetti digitali. Da quattro anni sono in forza al Dipartimento per la trasformazione digitale. Attualmente seguo la comunicazione di progetti strategici nazionali ed europei, dopo aver in precedenza coordinato come product owner la Misura 1.4.1 del PNRR, dedicata all’Esperienza del cittadino nei servizi pubblici digitali.

    • Intervengono
    •  Rosalia Galeano
      Rosalia Galeano

      Referente per il design e programmazione utenze – Dipartimento per la trasformazione digitale

    •  Matteo De Santi
      Matteo De Santi

      Chief Product & Design Officer – PagoPA

      Matteo De Santi è Chief Product & Design Officer di PagoPA, la tech company pubblica in cui prosegue la missione di offrire all’intera popolazione italiana un ecosistema maturo di servizi digitali user-centered, avviata con la precedente esperienza all’interno del Team per la Trasformazione Digitale istituito nel 2016 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

      Ideatore, designer-capo e primo promotore del progetto che ha dato vita all’App IO, l’app dei servizi pubblici, insignita nel 2022 del Compasso D’Oro. È responsabile del design e dell’esperienza utente di tutte le piattaforme e soluzioni digitali realizzate da PagoPA, fra cui l’omonima piattaforma nazionale dei pagamenti e il Servizio Notifiche Digitali, SEND. Presso il Team Digitale, inoltre, è stato promotore della community Designer Italia e responsabile dell’evoluzione delle linee guida Agid per il Design dei Servizi pubblici. In precedenza, è stato responsabile della user experience e dell’interface design di Infocamere nonché fondatore e product designer di Triboom, startup dedicata al crowdfunding per le società sportive e culturali.
      Tra le altre esperienze professionali, infine, annovera il ruolo di consulente e docente sulle tematiche del design e della user experience per diverse società private, atenei ed enti pubblici.

    •  Andrea De Maria
      Andrea De Maria

      Innovation Portfolio Manager – Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS)

      Ingegnere elettronico, da sempre appassionato di microprocessori, ha sviluppato SIM card e altre applicazioni su smart card in ambito Telco per la Incard, società poi confluita in STMicroelectronics.
      In Francia ha lavorato allo sviluppo di applicazioni di firma digitale e di autenticazione, soprattutto per il mondo Banking. È passato poi al settore Government in Siemens, dove, tra l’altro, ha sviluppato la specifica tecnica della Carta Nazionale dei Servizi.
      All’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato dal 2006, si occupa di nuovi prodotti e nuovi servizi, tra cui Carta d’Identità Elettronica e i relativi servizi (identità digitale, firma digitale) e del Wallet.

    •  Alessandra Pieroni
      Alessandra Pieroni

      Area Iniziative PNRR – AgID – Agenzia per l’Italia Digitale

      Laureata in Ingegneria Informatica, con un Dottorato di ricerca in Ingegneria Informatica e TLC, Alessandra Pieroni ha ricoperto diversi ruoli nell’ambito dei sistemi ICT complessi, sia nel mondo Accademico sia nella Pubblica Amministrazione.
      Nel 2018 è entrata a far parte dell’Agenzia per l’Italia Digitale, dove si è inizialmente occupata di smart city e smart communities. Attualmente ricopre incarichi tecnici per l’implementazione di diversi Progetti PNRR, tra cui il Progetto Single Digital Gateway finalizzato all’attuazione del Regolamento EU 2018/1724.
      Oltre agli incarichi nella Pubblica Amministrazione, ha avuto l’incarico di Ricercatrice Universitaria dal 2011 al 2021 nel settore scientifico disciplinare dell’Ingegneria Informatica, dove è stata Responsabile scientifico di numerosi progetti nazionali ed europei in ambito digital & social innovation. Parallelamente ha ricoperto incarichi di esperta della Commissione Europea per la valutazione di progetti ICT H2020.
      È inoltre autrice di numerosi articoli scientifici in ambito ICT, pubblicati su riviste internazionali basate su processo di peer-review.

    •  Alessandro Casale
      Alessandro Casale

      Capo Divisione Scrutinio tecnologico e crittografia, Servizio Certificazione e Vigilanza – Agenzia per la cybersicurezza nazionale

      Responsabile della Divisione Scrutinio Tecnologico e Crittografia dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, competente nell’ambito delle valutazioni di sicurezza di beni e sistemi ICT nell’ambito delle funzioni del CVCN, oltre alle attività in materia di crittografia assegnate all’ACN.
      Ha un’esperienza quasi ventennale nell’ambito dell’elettronica e dell’informatica come ingegnere, sviluppatore ed esperto di sicurezza, ambiti nei quali ha ricoperto diversi ruoli di responsabilità.
      Dopo il conseguimento della laurea in Ingegneria Elettronica nel 2005 ha avuto una lunga esperienza in Leonardo, dove ha ricoperto il ruolo di responsabile di sviluppo software e firmware di dispositivi di rete con funzioni crittografiche, sia ad uso civile che militare. Passato all’ambito della sicurezza informatica, si è focalizzato sugli aspetti di sicurezza offensiva e dell’ethical hacking, conseguendo diverse certificazioni internazionali in materia. Entrato in IBM nel 2019 è entrato a far parte di X-Force Red, un team internazionale di ethical hacker e penetration tester, svolgendo attività presso clienti europei nei settori della finanza, dell’industria e dell’energia.
      Successivamente ha prestato servizio presso la Presidenza del Consiglio dei ministri ed è poi transitato presso l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale fin dalla sua costituzione, dove ha curato l’avvio delle attività del Centro di Valutazione e Certificazione Nazionale (CVCN) e costituito una capacità di scrutinio tecnologico nazionale.

In collaborazione con