Chi trae beneficio dai fondi comunitari?

Home Open Government Partecipazione e Trasparenza Chi trae beneficio dai fondi comunitari?

E’ stato presentato ieri il sito – motore di ricerca "Sistema di trasparenza finanziaria" (FTS), che permetterà, per la prima volta, il libero accesso ai dati di chi riceve i fondi europei gestiti direttamente dalla Commissione e dalle sue Agenzie esecutive.

3 Ottobre 2008

L

L.P.

Articolo FPA

E’ stato presentato ieri il sito – motore di ricerca "Sistema di trasparenza finanziaria" (FTS), che permetterà, per la prima volta, il libero accesso ai dati di chi riceve i fondi europei gestiti direttamente dalla Commissione e dalle sue Agenzie esecutive.

Basato su dati contabili, il sistema fornisce una panoramica generale sulle situazioni finanziarie pregresse e contiene circa 28 mila voci sui programmi della Commissione in aree come: ricerca, istruzione e cultura, energia e trasporti e alcuni aspetti delle politiche di aiuti ai paesi terzi. Questo nuovo motore di ricerca permetterà agli utenti di analizzare e comparare con maggiore facilità le informazioni sui beneficiari e le diverse politiche.

L’iniziativa è uno degli elementi fondamentali del più vasto programma europeo per la trasparenza (ETI) lanciato nel 2005, di cui uno dei tre obiettivi è incrementare la quantità e la qualità di informazioni disponibili sui beneficiari dei fondi UE.

Dando il benvenuto al lancio del nuovo "Sistema sulla trasparenza finanziaria" (FTS), il Commissario Europeo Dalia Grybauskaitė, responsabile per Programmazione finanziaria ebilancio ha detto: "Sono molto poche le amministrazioni che rendono pubblici i loro registri come stiamo facendo noi. Forniremo un accesso completo, comparabile e semplice alla documentazione finanziaria relative a prestiti, contratti e altre forme di supporto dell’UE. Credo sia anche un grosso contributo all’attuale dibattito sull’ottimizzazione del bilancio comunitario".

FONTE: Commissione Europea