Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Open data. Cosa abbiamo imparato dalle Academy a FORUM PA 2018

Home Open Government Open Data Open data. Cosa abbiamo imparato dalle Academy a FORUM PA 2018

Comincia con
questa playlist, dedicata alle lezioni sugli open data, la pubblicazione dei
video delle Academy che si sono svolte a FORUM PA 2018. Come ogni anno, tanta
formazione di qualità e completamente gratuita, che ora rendiamo disponibile
anche per chi non ha potuto essere presente nelle tre giornate di
Manifestazione. Approfittatene!

20 Giugno 2018

R

Redazione FPA

Nella playlist della Academy “Open data”, i contributi di Vincenzo Patruno @vincpatruno e Francesco Piero Paolicelli @Piersoft


Nella playlist trovate le Academy:

Vincenzo Patruno, partendo dall’evoluzione degli open data in Italia e arrivando al concetto di big data, ha dimostrato con esempi pratici come trattare, gestire e trasformare in informazione utile i “dati di qualità” delle amministrazioni, quei dati rilasciati da enti che hanno fatto investimenti sull’intero ciclo di vita del dato. Quindi un focus su dati pubblici, tecnologie per il loro trattamento e la loro visualizzazione, innovazione “data driven” e scenari futuri dei dati della Pubblica Amministrazione.

Francesco Piero Paolicelli spiega come trasformare una tabella di dati in una infografica e come partire dai dati di un ente pubblico per visualizzarli su una mappa digitale. Questi strumenti aiutano infatti a rendere più fruibili e comprensibili i dati grezzi, consentendo una lettura immediata della realtà (sociologica, economica, statistica). Sono quindi utili sia per i cittadini che vogliono conoscere la realtà in cui vivono, sia per gli amministratori che vogliono prendere delle decisioni avendo un quadro oggettivo sui vari argomenti.

Su questo argomento

URBACT? Si può fare! Cinque cose che abbiamo imparato in giro per l’Italia