OpenGov Champion: un premio per la trasparenza, la partecipazione e la cittadinanza digitale

Home PA Digitale OpenGov Champion: un premio per la trasparenza, la partecipazione e la cittadinanza digitale

29 Marzo 2017

D

Dipartimento della funzione pubblica

Scade il 12 aprile il termine entro il quale le amministrazioni e le società pubbliche possono presentare la loro candidatura per il Premio OpenGov Champion per la trasparenza, la partecipazione e la cittadinanza digitale. Questa l’iniziativa del Dipartimento della funzione pubblica per premiare le amministrazioni che abbiano realizzato iniziative di open government conseguendo risultati significativi e dimostrabili.

Le amministrazioni e società pubbliche hanno tempo sino al 12 aprile prossimo per presentare la loro candidatura al Premio, compilando on line la domanda di candidatura, collegandosi al sito OpenGov.

Tre le categorie alle quali è possibile concorrere, inviando la propria candidatura: 1.“Trasparenza e Open Data”; 2.“Partecipazione e accountability”; 3. “Cittadinanza e competenze digitali.

La scelta delle tre amministrazioni vincitrici, una per ciascuna categoria, avverrà entro il 30 giugno 2017, sulla base di successive fasi di verifica, selezione e valutazione che verranno condotte in partnership con le organizzazioni della società civile che aderiscono all’Open Government Forum.

Le amministrazioni che parteciperanno al premio avranno la possibilità di:
  • Ricevere un riconoscimento pubblico che dia visibilità all’impegno del personale coinvolto;
  • Valorizzare i risultati raggiunti con le pratiche di open government promuovendone la conoscenza;
  • Partecipare ad iniziative di disseminazione di buone pratiche a livello nazionale ed internazionale;
  • Concorrere al “Premio Nazionale dell’Innovazione della Presidenza della Repubblica.

Tra gli impegni assunti dal Dipartimento Funzione pubblica nel terzo Piano di azione OGP il Premio mira a diffondere la conoscenza di pratiche virtuose e dimostrare i vantaggi concreti dell’open government. Un’ampia partecipazione delle amministrazioni e società pubbliche potrà contribuire a dare ancora maggiore visibilità all’impegno assunto dall’Italia a livello internazionale, con l’ingresso nel Comitato direttivo di Open Government Partnership per il prossimo triennio.