Paolo Conti (Adobe Italia): “Oggi ci sono tutte le premesse per la trasformazione digitale della PA. Ora lavoriamo insieme”

Home PA Digitale Paolo Conti (Adobe Italia): “Oggi ci sono tutte le premesse per la trasformazione digitale della PA. Ora lavoriamo insieme”

La trasformazione digitale è sempre per sua natura un processo estremamente complesso, ora però ci sono tutte le premesse per metterlo in atto. A sottolinearlo è Paolo Conti, nuovo responsabile Pubblica amministrazione per Adobe Italia, azienda partner di FORUM PA 2022

25 Maggio 2022

F

Redazione FPA

Conti (Adobe Italia): “Ci sono tutte le premesse per la trasformazione digitale della PA"

Una bella storia appena cominciata: così Paolo Conti, che da circa un mese è responsabile Pubblica amministrazione per Adobe Italia, definisce il suo nuovo ruolo e ci dice: “Poter contribuire in questo momento storico alla trasformazione digitale del paese, alle tante iniziative che sono in progettazione e in esecuzione è per me qualcosa veramente ricco di significato. Poterlo fare con Adobe è ancora più bello, perché Adobe lavora molto sulla creatività, la comunicazione della bellezza, la realizzazione di esperienze di eccellenza nell’interazione con i servizi per cui direi che ci sono tutti gli ingredienti per una bella storia”.

Abbiamo chiesto a Paolo Conti come vede il momento attuale e quali sono le principali sfide da affrontare rispetto alla trasformazione digitale della PA.

“La trasformazione digitale è sempre per sua natura un processo estremamente complesso, perché investe tutte le parti delle organizzazioni, non solamente i dipartimenti IT. Ha un impatto sulla definizione dei processi, sulla comunicazione, sulla capacità di creare nuovi servizi, comporta logiche di collaborazione e co-creation che appartengono al nuovo modo di lavorare. Inoltre la pubblica amministrazione ha dimensioni enormi, quindi ogni servizio che andiamo a pensare e realizzare impatta su milioni di impiegati, cittadini, pazienti e così via”, commenta Conti.

“Per funzionare, trasformazioni così importanti hanno bisogno di una forte sponsorship nei livelli apicali delle organizzazioni e di disponibilità di fondi e in questo momento abbiamo entrambe queste componenti”, sottolinea Conti.  E c’è anche un ecosistema molto ampio che sta abilitando queste trasformazioni, composto da pubblica amministrazione, partner tecnologici e consulenti. Insomma, un momento propizio e un’occasione da non mancare.

La PA sembra aver preso consapevolezza di questo. “Ho osservato in questi ultimi tempi una pubblica amministrazione molto attenta allo sviluppo delle trasformazioni digitali, a partire dall’osservazione di quanto fatto in altri settori che sono più avanti. L’obiettivo oggi è realizzare servizi pubblici digitali che permettono esperienze sempre più vicine alle nuove aspettative dei cittadini. E ho visto anche una PA molto inclusiva sul tema generazionale, che secondo me è un tema di grande valore”.

Il prossimo FORUM PA (14-17 giugno 2022) sarà un momento per confrontarsi anche su questi temi. Adobe è partner dell’evento. “FORUM PA è un ambiente ricco di connessioni virtuose – conclude Conti – è un laboratorio molto vivo in cui si discutono prospettive, in cui si affrontano temi avvincenti e ci si confronta sulle sfide che tutti quanti affrontiamo. Siamo quindi felici di contribuire, ma anche di arricchirci scoprendo nuove esperienze e quanto di buono si sta realizzando su vastissima scala nelle amministrazioni sia locali che centrali”.

Su questo argomento

Graziella Rossi (Appian): "Con il low code supportiamo la PA a concretizzare gli obiettivi"