SEIPCI – SErvizi Integrati di Protezione Civile della Regione Lazio

Home PA Digitale SEIPCI – SErvizi Integrati di Protezione Civile della Regione Lazio

SEIPCI – SErvizi Integrati di Protezione Civile, lo strumento gestionale che consente di avere con immediatezza una visione globale delle risorse umane e dei mezzi a disposizione del sistema di protezione civile, è tra i finalisti al Premio Agenda Digitale 2021 del Politecnico di Milano, nella categoria “Agende Digitali Regionali”

9 Novembre 2022

F

Redazione FPA

Photo by Romain Gal on Unsplash - https://unsplash.com/photos/oYZCyE7CjVw

Dotare la Sala Operativa Regionale di Protezione Civile di uno strumento informatico per la digitalizzazione della reportistica degli eventi emergenziali e per la gestione dell’elenco territoriale delle organizzazioni di volontariato di Protezione Civile del Lazio: questo l’obiettivo del progetto SEIPCI – SErvizi Integrati di Protezione Civile, posizionato tra i finalisti candidati al Premio Agenda Digitale 2021, nella categoria “Agende Digitali Regionali”, promosso dall’Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano.

Il progetto è nato nel 2018 da un’esigenza di fondo di carattere operativo: dotare la Sala Operativa Regionale di Protezione Civile e, più in generale, tutte le aree dell’Agenzia di una soluzione informatica che consentisse di avere con immediatezza una visione globale delle risorse umane, dei mezzi e delle attrezzature a disposizione del sistema di protezione civile. Sul panorama nazionale mancava un strumento gestionale unico in grado di dare un quadro aggiornato ed affidabile delle risorse in campo o delle azioni eventualmente messe in atto da altre strutture operative del sistema, al fine di ottimizzare le risorse ed evitare duplicazioni di interventi.

Descrizione del Sistema integrato di protezione civile della Regione Lazio

Il sistema informativo SEIPCI – SErvizi Integrati di Protezione Civile, consta di cinque moduli digitali indipendenti che dialogano tra loro:

  • Modulo Gestione delle Organizzazioni (MGO), la piattaforma di gestione dell’elenco territoriale delle organizzazioni di volontariato di protezione civile della Regione Lazio, dall’iscrizione (completamente digitalizzata, tramite credenziali di identità) all’accreditamento. Una vera e propria piattaforma di dialogo che riporta le comunicazioni dirette tra le singole organizzazioni o riservate alla pubblicazione e l’elenco territoriale dei volontari, dei mezzi e delle attrezzature.
  • Servizio di Alert (MAS), il servizio di messaggistica massiva, una gestione multichannel delle comunicazioni di allerta per eventi meteo-idro (con distribuzione di testi, immagini e file audio). L’applicazione IT-Alert contiene anche una rubrica di contatti selezionabile e modulabile, cui inviare l’allerta.
  • WebSor, il modulo di gestione eventi della Sala Operativa Regionale con funzioni di georeferenziazione e cartografia 3D, che recepisce segnalazioni, li trasforma in eventi, li georeferenzia e li geolocalizza all’interno del sistema cartografico, e consente di tenere traccia di mezzi, attrezzature e volontari impiegati.
  • App AlerTeam per l’operatività dei volontari della Protezione Civile, che consente agli operatori di effettuare con estrema celerità segnalazioni, georeferenziarle, importarle automaticamente nel gestionale WebSor della Sala Operativa e visualizzare cartograficamente gli eventi presenti sul territorio.
  • Gestione Amministrazione MGR, un modulo funzionale di gestione di bandi e convenzioni per attività di formazione al volontariato, ma anche di gestione amministrativo-contabile e di rendicontazione di contributi destinati agli enti di volontariato.

Implementazione del Modulo Gestione delle Organizzazioni (MGO)

L’emergenza covid ha imposto un ulteriore sviluppo della piattaforma MGO per avere traccia delle attivazioni di organizzazioni di volontariato presso le amministrazioni comunali e informazioni quali/quantitative di queste attivazioni, ai fini della pianificazione dell’emergenza e anche del riconoscimento dei benefici previsti dagli articoli 39 e 40 del codice della protezione civile. È stato creato un modulo attraverso il quale tutte le organizzazioni di volontariato e tutti i comuni dialogano direttamente con la piattaforma di gestione delle organizzazioni di volontariato di protezione civile della Regione Lazio, inserendo le attività di intervento fatte attraverso il Centro Operativo Comunale (C.O.C.).

Riuso del Sistema di Gestione di Sala Operativa Regionale di Protezione Civile

Il sistema gestionale WebSor ha avuto, in particolare, due richieste di riuso: dalla regione Marche e da Roma Capitale. C’è stato anche un eccellente risultato nel dialogo informatico con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, che consente di evitare sovrapposizioni di interventi tra le due principali strutture operative: protezione civile e corpo nazionale. Un risultato raggiunto grazie al protocollo CAP-IT Common Alerting Protocol (il formato flessibile di scambio dati digitale, open source, per la distribuzione di notifiche di sicurezza e avvisi di emergenza, su tutti i tipi di reti e sistemi di emergenza pubblici), che WebSor utilizza e che è compatibile con il sistema informativo del corpo nazionale. È stato successivamente rilasciato un upgrade del modulo cartografico, attraverso il software open source TIERRA.IO, per ottenere le visualizzazioni in 3D.

Le informazioni contenute in questo articolo sono state redatte sulla base dei materiali ufficiali di progetto utilizzati per la candidatura al Premio Agenda Digitale 2021

Su questo argomento

EEVE Smart City: l'assistente virtuale del Comune di Collegno